parere senato su conciliazione vita-lavoro

18/05/2015 08:48:41

L'XI Commissione permanente (Lavoro e previdenza sociale) del Senato ha espresso il proprio parere favorevole anche in relazione allo Schema di Decreto Legislativo relativo alla conciliazione vita-lavoro.

Il favore verso il testo proposto dal Governo deriva dalle seguenti considerazioni.
Secondo le osservazioni della stessa Commissione, la revisione e l'aggiornamento delle misure a tutela della maternità ed il sostegno per le cure parentali ed in generale le forme di conciliazione vita-lavoro per tutti i lavoratori "rispondono ad esigenze profondamente sentite nel nostro Paese". 
Inoltre la predisposizione di misure per la "valorizzazione del contributo delle donne alla vita economica e sociale del Paese" costituisce "presupposto indispensabile" per la" promozione delle pari opportunità nel mercato del lavoro e la crescita del Paese".

Nell'ambito della complessiva valutazione di favore la Commissione invita il Governo a riflettere sull'adozione, stante il carattere transitorio di alcune norme, di una diversa tecnica normativa che renda più fruibile lo stesso testo legislativo.

Non mancano inoltre osservazioni, con conseguente invito a intervenire nuovamente sul punto, sul fatto che nella proposta di Decreto non sembrerebbero aver trovato accoglimento alcuni dei principi contenuti nella legge delega, come, ad esempio la previsione del credito di imposta per le donne lavoratrici con figli minori o disabili non autosufficienti e che si trovino al di sotto di una determinata soglia di reddito, o, ancora, la possibilità, al ricorrere di certe circostanze, di cessione delle ferie fra lavoratori dipendenti dello stesso datore di lavoro.

Si richiede inoltre al Governo di adottare misure per la defiscalizzazione degli istituti di welfare contrattuale e l'introduzione, al termine del congedo di maternità e in alternativa al congedo parentale, un contributo per i servizi di baby sitting e, infine, la creazione di un contesto normativo che disciplini, non affidandone la regolamentazione alla sola contrattazione aziendale, le forme più moderne e flessibili di lavoro, come lo smart working e il lavoro a distanza.  
categorie Norme e Diritti