jobs act e contratti-consiglio dei ministri

16/06/2015 11:30:12

Ieri sera il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva i due schemi di decreto attuativi della delega sul Jobs Act (Legge 183/2014) relativi alle “misure per la conciliazione delle esigenze di cura, vita e di lavoro” e alla “disciplina organica dei contratti di lavoro e alla revisione della normativa in tema di mansioni”.


Tali decreti dovranno essere ora sottoposti alla firma del Presidente della Repubblica per la successiva pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e l’entrata in vigore.

Nella stessa seduta il Consiglio dei Ministri ha inoltre approvato 4 bozze di decreto contenenti:

1) Disposizioni per la razionalizzazione e la semplificazione dell’attività ispettiva in materia di lavoro e legislazione sociale

2) Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro 

3) Disposizioni per il riordino della normativa in materia di servizi per il lavoro e le politiche attive 

4) Disposizioni di razionalizzazione e semplificazione delle procedure e degli adempimenti a carico di cittadini e imprese e altre disposizioni in materia di rapporto di lavoro e pari opportunità 

Per questi 4 Decreti, che il Consiglio dei Ministri ha presentato ed esaminato in via preliminare, inizia ora l’iter già seguito  per i testi precedenti.

Tali bozze dovranno infatti essere sottoposte alle competenti commissioni lavoro (Camera e Senato), che entro i successivi 30 giorni potranno esprimere un parere (non vincolante) e, dunque, eventuali modifiche o integrazioni.

Per approfondimenti si rinvia alla pagina istituzionale del Governo.


categorie Norme e Diritti