incentivo occupazione sviluppo sud: ecco cosa prevede.

28/05/2019 12:32:45

L’Agenzia ministeriale delle politiche attive per il lavoro - ANPAL - ha emanato il decreto direttoriale n. 178, attraverso il quale ha ufficialmente istituito l’Incentivo occupazione sviluppo Sud per favorire l’assunzione dei soggetti, di alcune regioni del sud, che hanno difficoltà di accesso all’occupazione. Di fatto, attraverso questo importante incentivo per il Sud, è stato prorogato il Bonus occupazione per il Mezzogiorno, che era stato finanziato dalla Legge di Stabilità del 2018.

Vediamo nel dettaglio cosa prevede l’incentivo occupazione Sud.

Incentivo occupazione Sud: i beneficiari

I datori di lavoro che decidono di assumere persone disoccupate, a partire dal 1° maggio e fino al 31 dicembre 2019, potranno beneficiare della manovra economica. Il personale da assumere deve però essere in possesso delle seguenti caratteristiche:

  • lavoratori di età compresa tra 16 e 34 anni;
  • lavoratori con 35 anni di età e oltre, se privi di lavoro regolarmente retribuito da almeno sei mesi, come previsto dal Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 17 ottobre 2017;
  • i soggetti coinvolti non devono aver avuto un rapporto lavorativo con il medesimo datore di lavoro negli ultimi sei mesi.

Le Regioni italiane che potranno beneficiare dello sgravio contributivo sulle assunzioni sono Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, indipendentemente dalla residenza del lavoratore coinvolto.

Incentivo occupazione sviluppo Sud 2019

Incentivo occupazione Sud: contratti e assunzioni

Lo sgravio per l’occupazione al Sud sarà riconosciuto:

  • per le assunzioni a tempo indeterminato, sia a tempo pieno che part-time e anche in caso di trasformazione a tempo determinato di un rapporto a tempo determinato;
  • contratti a tempo indeterminato a scopo di somministrazione;
    rapporto di apprendistato professionalizzante;
  • rapporti di lavoro subordinato per il socio lavoratore di cooperativa, se assunto con un contratto di lavoro subordinato. 

Sono esclusi dall’Incentivo Occupazione Sviluppo Sud le assunzioni con contratto di lavoro domestico, occasionale o intermittente.

L’entità economica della manovra è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, per un importo massimo di 8.060 euro su base annua. Il termine per la fruizione dell’incentivo per l’occupazione Sud è il 28 febbraio 2021. Per tutti gli ulteriori dettagli attuativi, bisognerà invece attendere la pubblicazione della prossima circolare INPS che chiarirà tutte le modalità operative.