approvato il d.lgs. sulle semplificazioni fiscali. le novità sulla solidarietà negli appalti.

10/11/2014 17:36:08

Dopo l’approvazione, lo scorso 30 ottobre, da parte del Consiglio dei Ministri, si attende ora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto legislativo sulle semplificazioni fiscali.

Fra le misure adottate una delle più interessanti per le imprese è la soppressione della responsabilità solidale fiscale negli appalti pubblici.

Sono state infatti eliminate alcune delle disposizioni (e precisamente i commi 28, 28 bis, 28 ter) di cui all’articolo 35 del DL 223/2006 (conv. in Legge 248/2006). 

Di conseguenza per effetto di tale modifica è venuta meno la responsabilità solidale fra appaltatore e subappaltatore per le ritenute fiscali previste per il pagamento del trattamento retributivo dovuto nell’ambito dell’appalto.

Contestualmente il Governo ha provveduto anche all’abrogazione del regime sanzionatorio. 

Le vecchie norme prevedevano infatti in capo al committente una sanzione amministrativa pecuniaria di importo variabile fra i 5.000 ed i 200.000 Euro per le ipotesi in cui lo stesso avesse proceduto ai pagamenti nei confronti dell’appaltatore senza aver prima ottenuto dallo stesso la documentazione comprovante il corretto adempimento dei versamenti fiscali.

Al fine di comprendere l’importanza della norma e lo spirito con cui è stata adottata tale forma di semplificazione, vale la pena ricordare come la modifica ora definitivamente accolta (salvo il passaggio formale sulla GU ai fini dell’entrata in vigore) è stata adottata tenuto conto della “particolare gravosità per le imprese” *di tali adempimenti; se infatti la disciplina preesistente aveva l’obiettivo di contrastare i fenomeni di frode ed evasione fiscale, tuttavia nel corso dell’iter parlamentare* è stato evidenziato come gli oneri descritti si sono rivelati non proporzionati a tale scopo, ragion per cui, appunto in un’ottica di semplificazione si è infine optato per l’eliminazione della misura.

*il riferimento è al documento della VI Commissione Finanze del Parlamento disponibile qui    

categorie Norme e Diritti