donnaimpresa: imprenditrici premiate per ricominciare

16/02/2017 11:08:53

SKS365 Foundation punta sull’imprenditoria al femminile dei territori colpiti dal sisma, premiando alcune donne che sono a capo di aziende, piccole attività locali, ristoranti ed allevamenti. L’iniziativa, lanciata in occasione del Natale 2016, si chiama “Progetto Donnaimpresa” ed ha per focus centrale la volontà di aiutare la ripresa economica dei territori danneggiati dal recente terremoto che ha causato nel Centro Italia la perdita, oltre che di molte vite umane, anche di abitazioni e strutture legate alla produzione.

Sono sei le donne imprenditrici premiate da SKS365 Foundation che vengono, ognuna con la sua personale storia, da Accumoli, Norcia, Castelraimondo, Amatrice, Pieve Torina e Preci, sei paesi che vogliono essere esempi di ripresa dopo i fatti tragici che li hanno portati sotto i riflettori dei media di tutto il mondo. Agata, Michela, Amelia, Silvia, Tamara e Valentina: questi i nomi delle “donne eccellenti” scelte dalla SKS365, vengono dal Lazio, dalle Marche e dall’Umbria ed hanno deciso con coraggio di non lasciare la loro terra, cercando anzi di far ripartire le loro attività produttive e di non farsi mettere in ginocchio dal terremoto che tanto ha tolto a questi territori. La fondazione benefica ha infatti deciso di premiare la forza delle donne imprenditrici, investendo in media 10mila euro per ogni realtà produttiva selezionata con il fine di sostenere il rilancio delle piccole imprese per dare un messaggio di solidarietà importante e sperare che diventino sei storie di successo.

Le attività colpite – parliamo di due ristoranti, un negozio di fiori, un alimentari, un’azienda di produzione lattiero-casearia ed un allevamento – potranno in questo modo investire sul futuro e ritrovare la forza necessaria per ricostruire da zero, visto che alcune imprese sono state addirittura distrutte dalle scosse di agosto ed ottobre.
Il Centro Italia, grazie ad iniziative di questo tipo, ha la speranza di essere rilanciato e poter ricreare una solida base del tessuto sociale colpito. Nelle zone terremotate sono le proposte come il “Progetto Donnaimpresa” che consentono di credere ancora nel futuro perché donano linfa vitale alle tante persone che in questo momento vivono nell’incertezza.

categorie News Aziende