career management: ripartire a 60 anni affrontando una nuova sfida a tempo indeterminato

01/07/2016 12:54:18

La perdita del lavoro è in assoluto un evento critico: l’imposizione dall’esterno di un cambiamento genera la rottura traumatica di un equilibrio sicuro e confortevole a ogni età, figuriamoci se ciò accade dopo i 50 anni, quando si è più vicini alla pensione che non all’inizio della vita lavorativa. 

Nonostante ansia e spavento possano facilmente prendere il sopravvento, gestire con successo questa come qualsiasi altra crisi è possibile: la via d’uscita è nella capacità di reinventarsi, anche all’età di 60 anni, quando ormai la necessità di rimettersi in gioco sembrava lontana.

Farlo da soli può non essere cosa facile, per questo Randstad offre soluzioni per gestire il cambiamento di carriera: Randstad Career Management fornisce il supporto necessario ad affrontare fasi di delicata transizione e reinserirsi agevolmente nel mercato del lavoro. Attività di orientamento che s’inserisce in quella più ampia di supporto alla ricollocazione che l’azienda ha messo a disposizione della persona: al tempo stesso, infatti, Randstad lavora con le aziende in fase di riorganizzazione per coordinare la ricollocazione professionale delle loro risorse.

Uno dei casi di successo di Randstad Career Management è la storia di una donna che, a pochi anni dalla pensione, si trova improvvisamente a dover affrontare la perdita del posto di lavoro e l’urgente necessità di trovare un reimpiego. A 59 anni la sua unica esperienza professionale come vicedirettore di centro commerciale si conclude con un licenziamento e la sua azienda le propone di usufruire per 12 mesi del servizio di outplacement come supporto al reinserimento nel mercato del lavoro. 

È così che ha inizio il percorso di consulenza della donna con Randstad Career Management. Percorso in cui un attento studio del mercato di riferimento nel quale la candidata ha sempre operato, un’autoanalisi necessaria a realizzare un bilancio delle competenze, unite alla sua grande determinazione e voglia di rimettersi in gioco hanno condotto ai risultati sperati. 

Sulla base del lavoro svolto sotto la guida del coach di carriera, in stretta collaborazione con la candidata, Randstad ha rinnovato il suo profilo professionale con l’intento di riproporlo sul mercato del lavoro grazie a strumenti di comunicazione efficaci, tra i quali:

  • una video-presentazione, poco usuale come strumento di comunicazione per un profilo prossimo ai 60, per raccontare i suoi progetti professionali e aspirazioni per il futuro;
  • una presentazione animata per descrivere abilità ed esperienze;
  • implementazione di un profilo professionale su LinkedIn per sviluppare il network professionale.

Durante il percorso, la candidata ha acquisito la capacità di gestire il cambiamento e una nuova consapevolezza delle proprie competenze professionali e queste, insieme alla forte disponibilità a ripensare se stessa, sono state fattori decisivi per la sua ricollocazione. 

Oggi, dopo meno di 8 mesi dal suo ultimo giorno di lavoro come vicedirettore di centro commerciale, la candidata è direttore di punto vendita di un’azienda leader nel settore della distribuzione, presso il quale è impiegata con un contratto a tempo indeterminato.