ai in azienda: da uber a coca cola, ecco come l'intelligenza artificiale cambia il business

25/04/2017 11:34:27

Con Intelligenza Artificiale (AI) si indica un sistema tecnologico - solitamente un computer - che è in grado di compiere azioni e ragionamenti che sono propri dell’intelligenza umana. Solo un decennio fa uno scenario come questo sarebbe sembrato fantascientifico, eppure, grazie agli sviluppi tecnologici, oggi l’AI viene impiegata quotidianamente da grandi aziende per la gestione e lo sviluppo del proprio business.

I potenziali campi di applicazione di questa tecnologia, infatti, sono molti: dal marketing, all’analisi rapida di grandi quantità di dati, passando per la gestione dei mezzi di produzione aziendali. 
Vediamo come alcune grandi e piccole aziende hanno già implementato l’intelligenza artificiale nel loro business.

Coca Cola. La multinazionale produttrice di una delle bevande più consumate al mondo sfrutta già da qualche anno le potenzialità dell’AI per aumentare l’engagement e la brand recognition. Qualche tempo fa, ad esempio, l’azienda ha chiesto ai propri clienti di inviare una foto che li ritraeva con una delle inconfondibili bottiglie di Coca Cola. Un’applicazione sviluppata da Microsoft Cortana Intelligence Suite and Cognitive Service - suite di strumenti di intelligenza artificiale di Microsoft - scansionava i dati contenuti nell’immagine riferendo ai clienti l’età della bottiglia e permettendo loro di condividere la propria esperienza con i propri contatti online.

Hej! Quest’agenzia creativa italiana ha sfruttato l’intelligenza artificiale per fornire alle aziende dei chat bot – ossia programmi capaci di condurre una conversazione con esseri umani – in grado di assistere i clienti adottando il tone of voice e la personalità propria del singolo brand. Oltre ad essere ottimi strumenti di Consumer Relationship Management, questi bot sono in grado di registrare informazioni preziose – ad esempio sugli interessi e le preferenze dei consumatori – che l’azienda può impiegare per prendere importanti decisioni per il proprio business.

Uber. L’azienda californiana che fornisce la possibilità di prenotare un servizio di trasporto tramite app per dispositivi mobile, ha usato l’intelligenza artificiale per garantire una maggiore sicurezza del proprio servizio. Il Real-Time ID Check, infatti, permette di verificare l’identità degli autisti Uber e di proteggere i loro account.

BMW. La casa automobilistica tedesca ha usato l’AI per fornire ai propri abbonati uno strumento che consente di pianificare meglio i propri viaggi. Il tool registra date, programmi, preferenze, ricorda agli automobilisti quando partire e fornisce loro tutte le informazioni necessarie per raggiungere la meta.

Adidas. l’azienda tedesca specializzata nella produzione di abbigliamento sportivo ha utilizzato la tecnologia ARAMIS per misurare i movimenti dei piedi degli atleti e per creare una scarpa da corsa totalmente personalizzata. La Futurecraft M.F.G. – questo il nome della futuristica scarpa da running – è stata poi realizzata nella SpeedFactory di Adidas, un impianto di produzione altamente automatizzato in cui viene impiegata l’intelligenza robotica.  

I casi appena descritti sono solo alcuni esempi che dimostrano come l’intelligenza artificiale sia una grande risorsa per le aziende, che sempre di più nel futuro troveranno modi costantemente nuovi per sfruttarne a pieno le potenzialità.
categorie News Aziende , digital HR