dipendenti più sani, dipendenti più felici

01/11/2017 10:28:35

Gli specialisti parlano chiaro: l’attività fisica rende i dipendenti più sani e, al tempo stesso, più produttivi. Ecco perché oltre il 76% delle società offre wellness benefit ai propri lavoratori: proprio per stimolare l’attività fisica, promuovere uno stile di vita più sano ed influenzare positivamente la mente.

Corsi di yoga, incontri con nutrizionisti, massaggi e programmi di fitness di gruppo aiutano i dipendenti a ritrovare il proprio equilibrio psico-fisico e a migliorare in modo concreto il business. Chi pratica regolarmente sport si ammala di meno, è più sano, felice e produttivo di chi non svolge alcun tipo di attività. L’investimento messo in conto dall’azienda per offrire servizi legati al benessere sarà quindi ripagato nel lungo periodo in termini di produttività.


scopri l'ebook gratuito  l'employer branding in 6 passi 

Come creare un pacchetto di wellness benefit per i tuoi dipendenti

Non sai esattamente come impostare la tua nuova politica aziendale orientata al benessere psico-fisico dei dipendenti? Ti sveliamo subito qualche trucco per aiutarti a realizzarla:

  • Palestra in ufficio. Offrire programmi di fitness sul luogo di lavoro può risultare più vantaggioso che pagare abbonamenti in palestra a tutti i dipendenti. Per farlo, inoltre, non hai bisogno di molto spazio: anche allestire uno spazio aziendale con pochi attrezzi e prendere accordi con allenatori privati ti farà risparmiare molto più di quello che credi.

  • Tecnologia. Molte aziende hanno dotato i dipendenti di orologi smart e contapassi per incentivare il movimento e stimolare la partecipazione di tutto il personale. Come premio, puoi pensare di assegnare benefit in altri settori solo a chi riesce a superare la soglia di passi concordata. Un po’ di sana competizione impostata in modo divertente e costruttivo farà sentire tutti più propensi ad adottare questo nuovo stile di vita.
  • Alimentazione. Non tutti riescono ad organizzare il pranzo in ufficio con menu sani che ricaricano corpo e mente. Cerca allora di pensarci tu, offrendo ai dipendenti frutta fresca, succhi vitaminici ed acqua aromatizzata. Elimina i cibi troppo calorici dai distributori e stabilisci qualche convenzione con ristoranti della zona che offrono una cucina sana, per stimolare al cambiamento partendo dal cibo.
  • Confronto. Parla con il tuo team a proposito di cosa hai in mente di fare e potresti scoprire di avere già nell’organico istruttori di yoga, aerobica o esperti di fitness. Rendili partecipi anche a livello decisionale e sarai sicuro di prendere la decisione migliore. Un’altra ottima idea è quella di organizzare giochi di squadra all’aria aperta per formare il senso di gruppo e restare in forma tutti insieme.

Incoraggiare i dipendenti in attività di fitness migliora davvero le prestazioni lavorative con vantaggi in termini di team building, potenziamento della leadership ed anche in ottica di employer branding perché, se ti prendi cura del personale, questo farà lo stesso con te. Negli Stati Uniti questo modello è in voga da tempo: nel 2016 le aziende con un centro fitness interno erano già un quarto del totale.

Anche in Italia sta prendendo piede l’attività fisica sul luogo di lavoro. Ne è un esempio il wellness center creato da American Express nella sede di Roma e la struttura ultra attrezzata di Technogym. Quest’ultima ha allestito uno spazio di 3.500 metri quadrati con personal trainer e corsi di functional training, group cycling e tai chi, solo per citarne qualcuno.

A Milano, la multinazionale americana Sas ha aperto ai dipendenti una palestra di 200 metri quadrati fornita con le migliori attrezzature isotoniche e con servizi per la correzione della postura. Palestra e sauna interne anche per la sede milanese di Unicredit, per la casa farmaceutica Elli Lilly di Sesto Fiorentino e per il personale di Microsoft, che può allenarsi con un percorso di running, una palestra e un campo da calcetto tutti i giorni fino alle ore 22.

Fastweb ha di recente scelto, invece, di coinvolgere i dipendenti in attività all’aria aperta e in meno di 3 giorni più di 250 persone hanno aderito al #RunHappy-Crew aziendale. I benefici in termini di soddisfazione e produttività sul lavoro non si sono fatti attendere e, nei prossimi anni, si attendono stime ancora più positive di dipendenti più felici e produttivi grazie allo sport in ufficio.

categorie Employer Branding