vuoi maggiori informazioni per valutare se esternalizzare il recruitment e la gestione del personale temporaneo?

scarica la guida gratuita

Una delle sfide più impegnative affrontate attualmente dalle aziende manifatturiere è trovare i lavoratori qualificati per avere successo in un settore in costante evoluzione. Questo campo è interessato da gravi carenze di competenze, che le aziende possono colmare solo con le strategie HR più appropriate. 

La produzione è in fase di trasformazione con l’introduzione di tecnologie come l'intelligenza artificiale, la robotica avanzata, l'automazione e l'Internet of Things, ma acquisire le risorse necessarie per sfruttare appieno queste innovazioni non è facile.

Uno studio condotto da Deloitte nel 2018 ha evidenziato che le opportunità lavorative nel settore manifatturiero hanno registrato incrementi percentuali a due cifre dalla metà del 2017, raggiungendo il picco storico del 2001. Secondo una ricerca della National Association of Manufacturers, nel primo trimestre del 2019 oltre il 25% dei produttori statunitensi ha dovuto rinunciare a nuove opportunità di business a causa della mancanza di lavoratori qualificati.

Anche se gli effetti della pandemia da COVID-19 hanno portato a un aumento del numero di persone in cerca di lavoro, trovare candidati qualificati con competenze specializzate non è facile. Un fornitore di servizi HR esperto può aiutarti a superare questa sfida, soprattutto se stai pianificando di intensificare l'impiego di risorse flessibili. Prima di tutto, devi però decidere se esternalizzare il recruitment o gestirlo in autonomia. È importante valutare attentamente tutti i fattori coinvolti in questa decisione, identificando i pro e i contro.

recruiting manufatturiero partner hr
recruiting manufatturiero partner hr

collaborare con un partner HR: i pro.

risposta rapida alle fluttuazioni e alle tendenze stagionali.

Il settore manifatturiero è fortemente influenzato dalle tendenze stagionali e da circostanze impreviste che possono avere conseguenze importanti sulla fiducia e sulla domanda dei clienti, come la crisi sanitaria dovuta all’emergenza da Coronavirus. È quindi fondamentale disporre di una strategia per rispondere alle improvvise variazioni del mercato per evitare di perdere opportunità di guadagno a causa di un'inadeguata capacità di personale.

La ricerca condotta da The Economist Intelligence Unit e sponsorizzata da North Highland ha dimostrato che l'agilità e la capacità di soddisfare esigenze specifiche di progetto sono, insieme ai risparmi sui costi, due tra i motivi più comuni che spingono a impiegare personale flessibile.

Le aziende di recruitment specializzate nella ricerca di risorse flessibili per il settore manifatturiero hanno le competenze necessarie per assumere lavoratori idonei molto più rapidamente e con maggiore affidabilità. La velocità e la reattività sono essenziali in ambito di produzione e possono rivelarsi fondamentali per il successo di qualsiasi azienda del settore.

conformità legale.

Dal punto di vista legale, l'impiego di personale temporaneo e l'assunzione di dipendenti permanenti presentano alcune notevoli differenze. Gestire il processo internamente significa informarsi adeguatamente in merito agli obblighi legali associati all'assunzione di lavoratori contingenti per evitare problemi di conformità. Si tratta di un compito piuttosto impegnativo per un’azienda che è solita assumere principalmente personale permanente.

È inoltre importante ricordare che le leggi e le normative variano in tutto il mondo. Ad esempio, le leggi sull'impiego per le imprese che operano nell'UE sono molto diverse da quelle in vigore negli Stati Uniti. Un'azienda multinazionale che sceglie di gestire il processo di recruitment in autonomia deve essere sempre al passo con la legislazione più aggiornata di tutti i Paesi in cui opera. Inoltre, è fondamentale avere familiarità con le normative specifiche del settore manifatturiero.

Esternalizzare il recruitment e la gestione del personale temporaneo a un partner HR esperto, che dispone di tutte le conoscenze legali pertinenti, fa sì che sia quest'ultimo a occuparsi di gran parte del lavoro, garantendo la certezza di essere sempre conforme alla legge.

riduzione dell'onere amministrativo.

Una nuova assunzione, sia temporanea che permanente, richiede tantissime attività amministrative e di documentazione. Delegare buona parte di questo lavoro, esternalizzando il recruitment a un fornitore dedicato, permette di concentrarsi sul proprio core business.

Le società di servizi HR più affermate, come Randstad, vantano l'esperienza e le competenze necessarie per svolgere compiti amministrativi legati all'assunzione, senza alcun calo in termini di standard o risultati.

collaborare con un partner HR: i contro.

costo.

Il costo è senza dubbio tra le principali preoccupazioni delle organizzazioni che valutano la possibilità di esternalizzare un'attività chiave a un'agenzia esterna, che si tratti di recruitment, formazione, marketing, contabilità o qualsiasi altra funzione aziendale di cruciale importanza. La gestione dei costi e l'efficienza economica sono un'assoluta priorità per le aziende, in particolare a seguito degli effetti prodotti dalla situazione dell’ultimo anno e mezzo.

Collaborare con una terza parte è un impegno finanziario di cui tenere conto. Tuttavia, se ad una prima analisi è facile pensare che l'esternalizzazione delle assunzioni temporanee aumenterà i costi, questa soluzione permetterà di risparmiare nel lungo termine, trovando le risorse più idonee e pagando solo la manodopera necessaria.

Al fianco di un partner HR specializzato, ad esempio, è possibile prevedere e pianificare con precisione la capacità della forza lavoro per ridurre le spese straordinarie. Un altro vantaggio è la possibilità di limitare i rischi finanziari associati a problemi come il turnover elevato del personale e le assunzioni sbagliate. 

fidelizzazione e coinvolgimento.

Assumere lavoratori contingenti offre alle aziende manifatturiere diversi vantaggi, tra i quali la flessibilità e la possibilità di evitare l'impegno, in termini di tempo e costi, legato all'assunzione di personale permanente. Tuttavia, può anche sollevare dubbi relativi alla fidelizzazione e al coinvolgimento.

Le risorse saranno comunque dedite all’organizzazione e si impegneranno per il suo successo, pur sapendo che lavoreranno solo per un periodo di tempo limitato? Queste preoccupazioni possono pesare maggiormente se si esternalizzano le assunzioni senza sentirsi partecipi del processo di selezione e del coinvolgimento dei candidati. Per fortuna, si possono adottare diverse misure per ridurre al minimo questo rischio, come elaborare una strategia chiara per coinvolgere i lavoratori temporanei e assicurarsi di evitare errori comuni durante l'onboarding.

La collaborazione con un partner HR esperto garantisce inoltre la sicurezza di assumere risorse con una profonda etica professionale e un forte senso di impegno e responsabilità, indipendentemente dalla durata del contratto.

vuoi maggiori informazioni per valutare se  esternalizzare il recruitment e la gestione del personale temporaneo?

autore
isabella_demarchi
isabella_demarchi

Isabella Demarchi

inhouse operations director - randstad inhouse services