la forza delle donne nel business: come potenziarla al meglio.

22/07/2019 16:31:41

Tanta strada è già stata fatta,ma altrettanta ancora se ne deve fare. Le donne nel business hanno dovuto spesso lottare per raggiungere posizioni importanti. Oggi, molte aziende possono vantare una diversità di genere al loro interno, secondo quanto riportato da Fortune 500 (la lista annuale che l’omonima rivista pubblica sulle migliori aziende made in USA), ma sono solo 24 le imprese gestite in rosa. Questa è dimostrazione di quanto il mondo degli affari debba lavorare per raggiungere la vera uguaglianza. 

 

Da una parte troviamo un alto numero di aziende desiderose di diversificare la propria forza lavoro, ma non sa bene come procedere. Dall’altra, invece, vi sono aziende che non capiscono come mai questa sia una considerazione così importante, poiché basano le proprie scelte sulle  competenze e non sul genere. Per queste due categorie di aziende, abbiamo deciso di spiegare il motivo per il quale assumere donne in azienda, o valorizzare quelle già assunte, è necessario e fondamentale per il bene del business e per la forza lavoro nel suo complesso. 

Perché è importante valorizzare le donne al lavoro

La stragrande maggioranza delle persone è d’accordo sul fatto che uomini e donne siano uguali in fatto di performance, quindi escludere l’uno o l’altra equivarrebbe a perdere una fetta di talenti importante. Valorizzare le donne al lavoro,dare loro maggiori responsabilità e farle crescere professionalmente potrebbe portare notevoli vantaggi a tutta l’attività. Si alzano le prestazioni da una parte e si migliorano il morale e la reputazione dell’azienda dall’altra. 

Come potenziale le donne al lavoro

Secondo una ricerca condotta da McKinsey, le imprese con maggiore diversità di genere al loro interno hanno il 15% in più di possibilità di far crescere il proprio business. Più donne ci sono, insomma, e più si produce.  

E poi ci sono alcune peculiarità del carattere prettamente femminili che fanno bene agli affari. Le donne sono più brave a decodificare i messaggi non verbali e nel mondo del lavoro questo aspetto è importantissimo. È una soft skill che può fare davvero la differenza. Sarà, inoltre, molto probabile che un team eterogeneo abbia più esperienza di vita diverse al suo interno, fornendo una gamma più ampia di prospettive per qualsiasi progetto. 

Come potenziale le donne al lavoro

Se gruppi di lavoro eterogenei fanno così bene agli affari, allora perché, secondo l’indice FTSE 100, solo il 9,7% di tutti i dirigenti è donna? Bella domanda. Probabilmente il pregiudizio è dietro l’angolo. 

Per agevolare l’assunzione di quote rosa, è bene partire dai vertici. Un’azienda con un CEO  donna, sarà più propensa ad assumere donne. Questo non perché il gentil sesso nutra dei risentimenti nei confronti di quello forte, ma perché probabilmente ha una prospettiva e una sensibilità diverse. 

Mentre un uomo dà importanza a elementi come  fiducia e carattere forte in fase di selezione, una donna preferirà, invece, caratteristiche più soft, come l’empatia e la comunicazione. Questo non vuol dire che un approccio sia migliore dell’altro, è solo diverso. Un team diversificato ed eterogeneo, soprattutto al vertice, sarà la scelta vincente dunque per un business di successo.