smart working: adattare il lavoro alla persona e non la persona al lavoro.

11/07/2019 17:08:23

Con il termine "smart working" intendiamo principalmente un macro concetto che è il seguente: adattare il lavoro alla persona e non la persona al lavoro.


In Italia, questo approccio che ormai non possiamo più definire "nuovo" e che prevede anche la possibilità di lavorare da remoto o in mobilità gestendo orari e strumenti, sta assumendo dimensioni sempre più importanti anche se, è evidente, non è adatto a tutte le mansioni e ai ruoli: la sua grande flessibilità e la relativa mancanza di storico di riferimento ci mette davanti ad una nuova sfida per rendere il lavoro più produttivo, migliore e, quando possibile, leggero.

Rudy Bandiera

Divulgatore, scrittore, consulente e TEDx speaker: sviluppa strategie e aiuta aziende e professionisti a generare fiducia e a comunicare in modo efficace online.
Ha tenuto lezioni, master e seminari un po’ ovunque, tra questi a IED, Ca' Foscari, UNIBO ed UNIFE, CUOA business school, e ha insegnato “teorie e tecniche di digital public relation” all’Università IUSVE, a Venezia e Verona.
Come relatore ha preso parte a decine di eventi di portata nazionale compresi il TEDx di Bologna, il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati ed ha inoltre presentato -tra gli altri- eventi ufficiali di Google o il TEDx di Roma.
Socio fondatore insieme a Riccardo “Skande” Scandellari di NetPropaganda, un laboratorio academy che si occupa di accompagnare aziende e privati nel creare la propria identità nel mondo digitale.
Ha scritto 4 libri su comunicazione digitale e tecnologia:
- Rischi e opportunità del Web 3.0
- Le 43 leggi universali del digital carisma
- Condivide et impera
- CREA contenuti efficaci