le 10 regole per affrontare un colloquio di lavoro di gruppo.

22/04/2016 11:34:44

Il processo di selezione del personale include spesso, soprattutto nelle aziende medio-grandi, una fase preparatoria o alternativa a quella del colloquio individuale: il colloquio di gruppo. Benché la prima impressione sia quella di un colloquio più “rilassato” rispetto al classico colloquio “a tu per tu”, il colloquio di gruppo si distingue per degli aspetti che non vanno sottovalutati.

Prima di suggerirti alcuni consigli di comportamento per affrontare al meglio un colloquio di lavoro di gruppo, è opportuno avere le idee chiare su come si svolge e su quali aspetti della tua personalità esso mira a valutare.

Colloquio di gruppo: come si svolge

I selezionatori (di solito 3) chiedono ai candidati (10-15 per volta) di sedersi intorno a un tavolo, mentre assumono una posizione che permetta loro di osservare, ascoltare e prendere nota di tutto ciò che accade nel corso del colloquio. 

Sono solitamente i selezionatori a rompere il ghiaccio, presentando l’azienda e le mansioni principali che il candidato scelto sarà chiamato a svolgere: non vergognarti di prendere appunti, possono tornarti utili durante il momento delle domande al colloquio di lavoro (e mostrarsi interessati è sempre un punto a favore!). La parola viene poi data ai candidati, ai quali viene chiesto di presentarsi e raccontarsi pubblicamente: questa fase può assumere diverse forme, ad esempio può essere richiesta una presentazione in lingua inglese o in una modalità diversa rispetto al classico giro di tavolo, per far sì che emerga anche il lato creativo della personalità dei candidatiIn un secondo momento, viene loro assegnato un tema da analizzare, discutere e risolvere. Di solito si tratta di un case study relativo alla vita aziendale e alla posizione per cui ci si è candidati oppure riferito alla vita reale; talvolta, più raramente, viene lasciata ai candidati la libertà di scegliere il tema di discussione, al fine di valutare anche la loro creatività. 

Al termine della discussione il gruppo sceglie internamente un candidato cui affidare l’esposizione della soluzione o del progetto ai selezionatori. 

Assessment di gruppo

Lo scopo di un colloquio di gruppo è valutare la capacità di interazione e relazione interpersonale dei candidati attraverso la simulazione di una situazione lavorativa verosimile. I selezionatori concentrano dunque la loro attenzione, a seconda del ruolo per cui si sta svolgendo la selezione, sulle seguenti capacità:

  • lavorare in team e assumere un ruolo specifico al suo interno

  • analisi di un problema e problem solving

  • intervento e argomentazione (comunicazione verbale e non)

  • adattamento e collaborazione, ascolto e rispetto delle opinioni altrui

  • negoziazione finalizzata a un obiettivo

  • gestione del tempo e rispetto delle regole

  • gestione dell’emotività

Domande colloqui di gruppo: come compotarsi

Avendo chiarito su quali aspetti della tua personalità si concentra l’attenzione dei selezionatori, ecco 9 consigli di comportamento da tenere sempre presenti per un’ottima riuscita della tua prestazione all’interno del gruppo!

  1. Esporre le proprie idee in modo chiaro e diretto, incisivo e sintetico

  2. Motivare le proprie posizioni con argomentazioni concrete, senza timore di cambiare opinione qualora si senta necessario farlo

  3. Parlare mantenendo un tono di voce basso, senza gesticolare troppo

  4. Evitare di essere polemici o aggressivi

  5. Ascoltare e comprendere le opinioni altrui

  6. Mantenere la calma, concentrando lo sguardo su tutti i componenti del gruppo

  7. Non isolarsi, né restare in disparte mostrando imbarazzo

  8. Essere naturali, sorridere senza sembrare forzati

  9. Non perdere mai di vista l’obiettivo del task richiesto, avendo anche cura di rispettare i tempi di esecuzione richiesti

Infine, the last but not the least… non dimenticatevi di essere voi stessi! ;)

 Come emergere in un colloquio di gruppo

"Ne resterà soltanto uno" è questo il pensiero che ti assilla quando hai saputo che dovrai affrontare un colloquio di gruppo La situazione non è certo semplice, come però non sono semplici le selezioni in generale. Quindi, non farti annientare dalle emozioni, e segui questi 3 consigli che ti aiuteranno a sopravvivere a un colloquio di gruppo. E a emergere per avere il posto che desideri. 

1. Informati sulla tipologia di colloquio di gruppo che dovrai affrontare
Un modo per fare una bella impressione ed emergere durante la selezione è arrivare preparati. Esistono, infatti, diverse tipologie di colloquio di gruppo:

  • a ruoli liberi;
  • a ruoli assegnati;
  • business game;
  • discussione di un caso;
  • in basket.

Ognuna di queste ha le sue regole e le sue finalità: saperle ti aiuterà a mostrare il meglio di te con coscienza, lucidità e determinazione. E ti regalerà anche un vantaggio sugli altri. Se non è possibile sapere in anticipo quale tipologia di colloquio di gruppo dovrai affrontare, studiale tutte e non avrai problemi.

2. Non rispondere troppo in fretta
Durante un colloquio di gruppo, sarai chiamato a rispondere ad alcune domande, sia di natura professionale che relative alla tipologia di selezione scelta: è bene, in questo caso, non lasciarsi schiacciare dall’emozione. Rifletti con attenzione, cerca di restare sempre concentrato e non rispondere in maniera troppo istintiva. Molto spesso la risposta perfetta si nasconde nelle trame della domanda, e solo ascoltando con interesse potrai scovarla.

3. Evita di prendere il sopravvento sugli altri
Ricorda che nei colloqui di gruppo una qualità molto apprezzata è la collaborazione con il resto della squadra. Anzi, vengono proposti molto spesso per capire questo tipo di attitudine del candidato. No, quindi, ai comportamenti da leader, evita di prendere la parola solo tu, ascolta gli altri e proponi soluzioni che vadano bene per tutto il team. 

categorie Consigli Colloquio