Hai scritto il curriculum perfetto e ti hanno chiamato per fissare un incontro conoscitivo, ma non sai cosa indossare per fare una buona impressione durante il colloquio

Niente paura, segui i nostri consigli per avere un aspetto professionale e ordinato. Non dovrai per forza indossare giacca e cravatta o un serioso tailleur, ma ci sono comunque degli errori da non commettere. Se hai troppi dubbi, puoi chiedere direttamente al selezionatore informazioni sull’ambiente di lavoro e cosa sia meglio indossare, in modo da presentarti con il dress code più adeguato al contesto.

In ogni caso, ecco cosa deve essere assolutamente evitato per mostrare la migliore immagine di te e come è invece consigliabile presentarsi al colloquio.

camicie riposte in un armadio
camicie riposte in un armadio

outfit per il colloquio di lavoro: alcuni consigli.

Ciò che indossi non rappresenta necessariamente ciò che sei. Tuttavia, l’apparenza, per quanto possa risultare difficile accettarlo, conta. 

Soprattutto per fare una prima buona impressione e, in particolare, in situazioni come i colloqui di lavoro. Vediamo allora alcuni suggerimenti per partire subito con il piede giusto curando il proprio aspetto.

no agli abiti macchiati e stropicciati.

Partiamo da una premessa: l’outfit perfetto non esiste. Ciononostante, ci sono alcune regole di base per vestirsi per un colloquio che, per quanto all’apparenza scontate, vanno seguite alla lettera per evitare brutte figure.

Non indossare abiti macchiati o peggio ancora stropicciati, ma assicurati di essere in ordine, scegliendo un capo comodo e ben stirato. Se sei in ansia per questo appuntamento, opta per una camicia o una maglia scura, evitando in questo modo i colori che potrebbero far notare possibili macchie di sudore. Se andrai al colloquio con i mezzi pubblici, non indossare colori troppo chiari che potrebbero sporcarsi durante il tragitto.

non eccedere con i colori.

Anche la scelta del colore non va trascurata e sarebbe opportuno evitare passi falsi in questo senso. Prediligi delle tinte sobrie evitando colori troppo vistosi, texture esagerate o grafiche eccessivamente accese. 

A meno che tu non stia per affrontare un colloquio con un’eccentrica casa di moda, scegliere un outfit stravagante sarebbe assolutamente da evitare. 

Anche se l’ambiente di lavoro è informale, non indossare jeans e t-shirt, indumenti troppo sportivi o un paio di pantaloni da yoga. Scegli, invece, un outfit che sia neutro ma elegante, senza troppi fronzoli. 

Opta per colori come il blu, il nero, il grigio o il marrone a seconda dei tuoi gusti personali, ma tieniti lontano dalle fantasie e dall’abbigliamento troppo informale. Se metterai la cravatta, valgono le stesse regole in fatto di colore: le fantasie troppo bizzarre meglio lasciarle dentro l’armadio di casa.

no ai sandali.

I sandali in ufficio sono banditi in qualsiasi stagione e occasione, figuriamoci per un colloquio conoscitivo. Scegliete dei mocassini, delle scarpe basse o delle ballerine se volete stare comodi.

sì al trucco minimale.

Per fare una buona impressione, consigliamo per le donne un trucco minimale, evitando make-up troppo stravaganti e marcati. 

Per lo stesso motivo è consigliabile evitare di indossare molti gioielli o orologi preziosi. Fate in modo che siano le vostre skills a parlare per voi e non il luccichio degli accessori.

sì al profumo, ma senza esagerare.

Non esagerare con il profumo per evitare di inondare la stanza del colloquio con il tuo odore e infastidire chi non apprezza la tua fragranza.

outfit estivi per il colloquio di lavoro: i nostri consigli.

Un altro aspetto non banale riguarda la scelta dell’abbigliamento giusto per affrontare un colloquio di lavoro d’estate. Le temperature elevate abbinate alla necessità di indossare comunque abiti formali e ad una fisiologica tensione del momento possono creare qualche disagio e ansia di troppo che, sicuramente, non aiutano.

Per ovviare a queste difficoltà, vediamo allora quale potrebbe essere l’outfit più giusto in contesti e occasioni simili.

materiali e tessuti.

Partiamo dai materiali con cui sono realizzati i propri indumenti. La stagione suggerisce di vestire leggero, prediligendo abiti in lino o cotone. Questi possono aiutare a non sudare eccessivamente e a non far formare quei fastidiosi aloni che non aiutano a dare una buona immagine di sé. 

Attenzione, però, agli abiti in lino, in particolare, che tendono a formare numerose pieghe; il rischio è quello di offrire al recruiter un'impressione di trascuratezza.

Se si decide di indossare una camicia, sono banditi i modelli a maniche corte. Per evitare che l’eccessiva sudorazione sia visibile all’altezza delle ascelle, una buona strategia può essere quella di applicare cuscinetti di stoffa assorbenti all’interno delle maniche. 

scarpe e calzature.

Per quanto riguarda le calzature, sarebbe opportuno optare per un paio di scarpe leggere, in tela o, comunque, realizzate con materiale traspirante.

La scelta dei sandali è assolutamente bandita per gli uomini. Può essere praticabile per le donne, a patto che le calzature siano sobrie e poco vistose.

accessori e pettinatura 

Un aspetto curato passa anche dal taglio di capelli: soprattutto in estate, sarebbe meglio averli corti o, eventualmente, legati. 

A maggior ragione durante la bella stagione, vale la regola di non esagerare con il profumo, poiché gli odori potrebbero essere accentuati dalle elevate temperature e risultare particolarmente sgradevoli.

L’ultimo consiglio che vogliamo darvi è di provare - nei limiti del possibile - ad allentare la tensione: se sarete obbligati a vestirvi in modo formale e questo dress code non vi fa respirare, potrebbe anche significare che quel posto di lavoro non fa proprio al caso vostro.
Seguite queste semplici regole e sarete sicuri di fare un’ottima prima impressione durante il colloquio di lavoro, e potrete così fare affidamento sulle vostre competenze ed esperienze pregresse.

scopri quali sono le domande più frequenti al colloquio di lavoro.

leggi il nostro articolo

rimani aggiornato.

iscriviti alla newsletter