responsabile amministrativo: tutti i compiti e le mansioni nel dettaglio

16/03/2016 10:54:41

Tutti i servizi amministrativi, contabili e finanziari di un’azienda sono supervisionati e organizzati dalla figura professionale del responsabile amministrativo. Il responsabile amministrativo ha dunque un ruolo di primo piano, sia per quanto riguarda l’aspetto contabile e finanziario di un’impresa, sia per il coordinamento delle risorse umane, in particolare in qualità di responsabile di paghe e contributi del personale.
Ma quali sono, nel dettaglio, le mansioni del responsabile amministrativo?
Di seguito, in sintesi, funzioni, compiti e requisiti per accedere a questa figura professionale.

Responsabile amministrativo: compiti e funzioni generali

•    funzioni di contabilità e amministrazione per quanto riguarda le transazioni economiche dell’azienda
•    funzioni di controllo gestione
•    funzioni di gestione di compravendite finanziarie (solo su mandato dell’amministratore delegato dell’azienda)

Responsabile amministrativo paghe e contributi: mansioni

•    coordinamento delle varie fasi del rapporto di lavoro
•    gestione di incassi, contabilità, pagamento fornitori, rapporti con istituti creditizi, finanziamenti, fatturazioni e altro
•    gestione dell’aspetto fiscale, contributivo, legale e sindacale riguardante l’ambito delle retribuzioni
•    assunzione di nuovo personale e calcolo di paghe straordinarie e contributi (ma anche di tutto ciò che riguarda i benefit e la vita del lavoratore in azienda, come le indennità per le trasferte o i congedi di maternità e paternità)



Requisiti per svolgere i compiti del responsabile amministrativo:

•    laurea in economia e commercio o giurisprudenza (preferibilmente con specializzazione acquisita tramite Master nell’ambito del diritto del lavoro, diritto civile e amministrativo, contabilità, previdenza sociale, standard internazionali di sistemi di contabilità o altro – a seconda delle mansioni da svolgere).
•    conoscenza approfondita di quanto previsto dal CCNL, contratto collettivo nazionale dei lavorati dell’azienda
•    abilità nell’applicazione di tecniche di analisi dei processi amministrativi, precisione e abilità nei calcoli, capacità di utilizzo di alcuni software specifici e di strumenti per la pianificazione, nonché ottime capacità di relazione.
•    esperienza pluriennale nell’ambito della contabilità e conoscenze approfondite nel campo dell’economia aziendale.

Per quanto riguarda infine la retribuzione media di un responsabile amministrativo che si occupa, ad esempio, di paghe e contributi dei lavorati di un’azienda, sebbene le cifre possano variare rispetto all’inquadramento, la forbice va dai 25.000 ai 35.000 €.