si può lavorare nel settore It anche con un background umanistico?

11/06/2021 15:00:00

Il settore It offre oggi interessanti prospettive di carriera. Le professioni in questo ambito, infatti, sono sempre più richieste dalle aziende di tutti i settori. Sarebbe un errore pensare che per specializzarsi nell’It sia indispensabile provenire da un percorso formativo di stampo tecnico: le competenze specialistiche si possono acquisire sul campo, o seguendo corsi mirati, pur partendo da una base umanistica. In molti casi, infatti,quest’ultima costruisce le solide fondamenta sulle quali è possibile costruire una carriera diversa.

Ne parliamo con un professionista che ha vissuto in prima persona questa esperienza: Gianpaolo Raimondi, 32 anni, sviluppatore, laureato in Psicologia Sociale e del Lavoro. 

In Randstad, Gianpaolo si è occupato per sei anni di ricerca e selezione del personale, poi è entrato a far parte della divisione Technologies. Nel 2020 ho deciso di lasciare l'azienda per seguire la sua passione: il mondo dell'informatica e della tecnologia. Ha frequentato un percorso di formazione di tre mesi legato allo sviluppo web e, dopo un breve percorso di stage, è stato assunto come sviluppatore presso Openmind.

le competenze necessarie per lavorare nel settore It.

L’elemento del quale non si può davvero fare a meno per portare avanti una carriera nell’It è la passione. Solo in presenza di questa spinta e di una forte determinazione si riesce infatti a studiare, ad aggiornarsi costantemente e a colmare eventuali lacune. “Basi teoriche consolidate in ambito tecnico non sono indispensabili – conferma Gianpaolo Raimondi - in quanto è possibile imparare a sviluppare partendo praticamente da zero. Per me l’informatica è sempre stata una passione e in qualche modo ho sempre cercato di integrarla all’interno del mio contesto lavorativo. Approcciando per la prima volta alcuni percorsi formativi mi sono reso conto che si trattava di qualcosa assolutamente alla mia portata e ho deciso di proseguire”.

A livello di soft skills e competenze generali, “buone capacità di ragionamento logico e problem solving possono sicuramente aiutare, unite a una buona dimestichezza con la lingua inglese”. Mentre sul piano tecnico e specialistico, l’ambito dello sviluppo software è estremamente ampio e le competenze da acquisire molteplici. L’offerta in termini di percorsi di formazione è a sua volta molto variegata: 

“Nel web è presente una quantità incredibilmente vasta di materiali tecnici e formativi su diversi linguaggi di programmazione e diverse società organizzano corsi specifici. Scegliere quale percorso seguire è un tema legato alla propria predisposizione personale”.

settore It e background umanistico.

Le porte di accesso al mondo dell’informatica sono quindi diverse. Come già spiegato, possedere un background tecnico-scientifico può aiutare, ma non è obbligatorio.

 “Un percorso umanistico difficilmente mette in primo piano le capacità di ragionamento logico/matematico, per cui queste sono lasciate alla propria personale inclinazione. Tuttavia, le capacità di ragionamento critico e quelle comunicative si rivelano di grande aiuto nel contesto lavorativo. Il lavoro dello sviluppatore è molto spesso un lavoro di team e saper comunicare con colleghi e clienti è una capacità che va assumendo una crescente importanza”.

Contrariamente a quanto si possa pensare di primo acchito, settore umanistico e informatico sono collegati. “Se pensiamo ad esempio alla psicologia e ai suoi processi legati al marketing, troviamo ben presto un punto di contatto con quello che è lo sviluppo di applicazioni o siti web, dove l’esperienza utente che si va a proporre non può prescindere da uno studio umanistico iniziale”.

vantaggi e svantaggi.

Chiaramente, molto dipende dal datore di lavoro che ci si trova davanti e dal contesto aziendale; tuttavia, in generale, si può affermare che la formazione umanistica risulti apprezzata e faciliti il candidato nella relazione all’interno degli ambienti di lavoro. 

“Nel mio caso – conferma Gianpaolo - il background umanistico si è rivelato un valore aggiunto, mi ha permesso di gestire meglio i colloqui di lavoro che ho sostenuto e, all’interno dell’ambiente di lavoro, di relazionarmi più facilmente con colleghi e clienti. Sicuramente da un punto di vista tecnico chi proviene da un settore umanistico ha maggiori lacune e per questo può essere considerato un candidato meno valido. Le lacune tecniche tuttavia possono essere colmate. Se da parte dei datori di lavoro, in futuro, vi sarà apertura in tal senso, sicuramente le aziende potranno trarne vantaggio”.

l’esperienza in Randstad Technologies.

Dall’osservatorio privilegiato di Randstad Technologies, Gianpaolo è riuscito a chiarirsi le idee rispetto al suo profilo professionale e alle richieste del mercato nel settore in cui desiderava fare carriera. “Lavorare in Randstad Technologies mi ha permesso di osservare e conoscere il mondo del lavoro relativo al settore IT, e in questo senso mi ha aiutato ad orientarmi nella scelta professionale che ho fatto in seguito. Avendo lavorato con diverse aziende e candidati sono riuscito a comprendere molti dei processi interni alle realtà aziendali. Questo mi ha permesso, e mi permette tuttora, di orientarmi con maggiore facilità all’interno del contesto lavorativo”.

Per queste ragioni, Randstad Tecnhologies rappresenta un sostegno importante per chi desideri sviluppare una carriera nel settore IT. “Grazie alla conoscenza del mercato acquisita dai suoi consulenti, Randstad Technologies ha la possibilità di orientare i candidati nella scelta di un percorso adatto alle loro esigenze di crescita professionale. Può inoltre proporre formazione specializzata per chi desidera intraprendere questo percorso, andando così a popolare un mercato che richiede un numero sempre maggiore di figure competenti”.

Gianpaolo Raimondi

Web Developer Openmind

Laureato in Psicologia Sociale e del Lavoro, ha alle spalle una carriera nelle risorse umane. Nel 2017 entra in Randstad Technologies. Oggi è sviluppatore a Openmind.

vuoi fare carriera nel settore It?

scopri cosa può fare Randstad per te.
categorie Fare Carriera