reskilling e upskilling: le best practices per costruire un solido piano di apprendimento.

04/05/2021 11:30:00

Imparare nuove competenze per imprimere slancio alla tua carriera è una scelta saggia e prudente. Oggi il mondo cambia a ritmi da capogiro e l'unico modo per essere visibili sul mercato del lavoro è orientarsi verso l’apprendimento continuo. 

Ma in che modo è possibile farlo?

Bisogna tenere a mente che non si tratta semplicemente di imparare qualcosa di nuovo, ma di sapere come applicare le competenze acquisite alle esigenze aziendali. Termini come skilling, reskilling e upskilling ci ricordano che non possiamo semplicemente frequentare un corso per definirci pronti per una nuova sfida aziendale. Se l'apprendimento aiuta a comprendere un concetto a livello mentale e in modo astratto, lo skilling consiste nell’applicazione delle conoscenze acquisite su un terreno pratico.

Un piano d'azione solido e dettagliato ti aiuterà a concretizzare i tuoi obiettivi di reskilling e di upskilling. A fare la differenza è la tabella di marcia che ti porterà dalle prime ricerche di mercato e dall'identificazione delle competenze desiderate a stabilire le tue priorità. Sebbene online abbondino proposte preconfezionate, ti invitiamo a dedicare del tempo alla creazione di un piano solido e personalizzato che tenga conto dei tuoi obiettivi e delle tue esigenze.

le ricerche di mercato.

Seguire le proprie passioni è sempre positivo in un’ottica di autorealizzazione, ma se le capacità relative a una determinata passione non sono richieste nel mondo del lavoro, il successo sarà molto meno probabile. 

Una ricerca mirata alla comprensione delle competenze più richieste nel settore desiderato è quindi fondamentale quando si costruisce un piano di apprendimento. Oltre alle specifiche abilità, è importante conoscere le tendenze emergenti nei ruoli desiderati. Per condurre questa ricerca, sfrutta le informazioni acquisite nel corso delle tue ultime attività lavorative, informati sul web, leggi dati e report di associazioni professionali.

Una ricerca tra gli annunci di lavoro è un buon punto di partenza per identificare le competenze richieste per una specifica posizione. Ad esempio, cercando "virtual trainer" si scopre che i requisiti essenziali per questo ruolo sono i seguenti:

  • capacità di comunicazione scritta e orale
  • esperienza di insegnamento e di sviluppo del curriculum
  • competenza e professionalità
  • gestione del tempo e capacità organizzativa
  • competenze tecniche: Zoom, FaceTime, software per la formazione
  • gestione virtuale di grandi gruppi.


Questi requisiti si sommano alla competenza generale di base relativa al tipo di posizione. Inoltre, diversi annunci richiedono anche certificazioni specifiche.

considera le tue priorità e il livello di investimento.

Chiunque decida di intraprendere un programma di apprendimento deve considerare il livello di impegno richiesto e le priorità presenti nella propria vita. Identifica quanto tempo ed energia sei disposto a investire in un corso. Sii realistico riguardo alle altre esigenze della tua giornata come gli obblighi familiari, le responsabilità domestiche e lavorative, le priorità personali e persino gli animali domestici che dipendono da te quotidianamente.

Sarai in grado di impegnarti? Avrai il tempo, i mezzi e la motivazione per completare il corso e approfondirne efficacemente il contenuto in modo da poterlo utilizzare in concreto? 

Ricorda che la durata di un corso non coincide con il tempo effettivo che dovrai dedicare allo studio, che verosimilmente sarà molto più elevato. Inoltre, per i corsi che prevedono un costo, verifica che l'investimento finanziario rientri nel budget e che il ritorno sull'investimento sia adeguato.

qual è il tuo “perché”?

Una riflessione sull'investimento e sulle tue priorità ti aiuterà a identificare il "perché" che sottende la volontà di intraprendere un percorso di apprendimento. 

Assicurati di avere obiettivi chiari e misurabili. 

Cosa ti offriranno queste nuove competenze nel breve e nel lungo termine? Sono pertinenti con il tuo percorso professionale? Scoprirai, al contrario, un percorso di carriera completamente nuovo e potenzialmente redditizio? Ti entusiasmi quando pensi alle opportunità che derivano dal colmare alcune tue carenze? Quale sarà la tua ricompensa personale e intangibile? Nel complesso, la motivazione deve essere solida, e ne devi essere pienamente consapevole.

classifica le tue attuali competenze.

Annota le competenze, le abilità e le certificazioni emerse dalla tua ricerca di mercato. Identifica quali di questi elementi possiedi e su quali invece hai delle lacune. Infine, classifica il tuo livello di esperienza e competenza in ciascuna area. Confronta poi questa classifica con i requisiti della posizione desiderata. 

Utilizzando l'esempio precedente, potresti essere forte in molte delle aree di competenza identificate, ma non avere una certificazione. Nel considerare le informazioni che hai scoperto, chiediti quanto sia importante e urgente colmare queste mancanze per ottenere la posizione che desideri.

identifica le risorse.

Dopo aver identificato le tue lacune, individua le diverse risorse di apprendimento disponibili. Esistono innumerevoli strumenti per l'apprendimento online. Questi includono corsi online registrati e dal vivo, piattaforme di apprendimento come LinkedIn Learning e Udemy, programmi e corsi certificati offerti sia da aziende private (come Microsoft) che da associazioni professionali, corsi accademici tradizionali e MOOC (Massive Open Online Courses). Rivedi ciascuna delle risorse per identificare e classificare il livello di apprendimento che puoi aspettarti di ottenere con ciascuna di esse.

poniti obiettivi SMART.

Utilizza il formato SMART nel tuo piano di apprendimento per documentare i tuoi obiettivi e i passaggi necessari per raggiungerli. SMART è l’acronimo di Specific (specifico), Measurable (misurabile), Attainable (raggiungibile), Relevant (pertinente), Time-bound (vincolato a una scadenza). 

Oltre a definire gli obiettivi, è importante stabilire un metodo per aiutarti a superare i momenti impegnativi e restare sulla buona strada. Attraversare più passaggi, trascriverli, impegnarsi metodicamente in ogni step, concentrarsi sui risultati e raccontarli a un amico o a un partner sono piccole strategie che incentivano la perseveranza e il successo.

Una volta che avrai impostato ciascuno di questi elementi, sarà più facile raggiungere i tuoi obiettivi. Puoi utilizzare il piano di apprendimento come una guida per assicurarti di rimanere in pista e come riferimento quando inizi a mettere in discussione il processo stesso. Potresti scoprire di dover aggiustare le cose lungo il tuo percorso tenendo conto dei cambiamenti nel mercato del lavoro o nella società (come l'attuale situazione causata dalla pandemia). Serve, quindi, una buona dose di flessibilità.

Ricorda, infine, che possedere le competenze giuste per la tua carriera non significa semplicemente prendere lezioni o seguire un corso. Si tratta di creare e seguire una roadmap strategica che ti permetta di acquisire le capacità utili a soddisfare le richieste del mercato e a raggiungere i tuoi obiettivi di carriera.

Randstad RiseSmart ti guida nel tuo percorso di apprendimento.

scopri come.