6 comportamenti che ti aiuteranno a essere notato durante un colloquio di lavoro.

21/02/2018 16:28:00

Prima di presentarsi a un colloquio di lavorooccorre prepararsi bene, sia esso per un nuovo lavoro, sia per cambiare ruolo o posizione. Bisogna pensare a dei modi per essere notati, per lasciare il segno nella mente del recruiter, senza però esagerare e sembrare inopportuni.

Ecco sei comportamenti che ti potranno aiutare a essere notato durante un colloquio di lavoro.

1 – Chiedere dei chiarimenti sulle domande

Spesso i candidati temono di chiedere al recruiter di chiarire o spiegare meglio una domanda, perché hanno paura di apparire disattenti o poco intuitivi. Invece è opportuno chiedere sempre dei chiarimenti se non si è sicuri di aver capito bene un quesito, altrimenti si rischia di rispondere in modo errato e peggiorare comunque la situazione. 
Un modo per uscirne in modo elegante è quello di parafrasare la domanda e aggiungere una richiesta di chiarimento del tipo “mi sta chiedendo questo?”. In alcuni casi, si può cogliere anche l’occasione per rendere il colloquio più vicino a una conversazione, facendo delle domande al recruiter, ad esempio a proposito del brand: in questo modo, non solo si potrà capire meglio se il lavoro è adatto a noi o meno, ma si mostrerà anche un reale interesse nei confronti dell’azienda per la quale ci si propone.

2 – Pensa ad alta voce

Secondo gli esperti, quando non si ha una risposta pronta a una domanda del recruiter il più grande errore è quello di dire subito “non lo so”. Bisogna rifletterci per qualche secondo e per farlo è bene anche pensare ad alta voce: si può ripetere la domanda e iniziare a ragionarci ad alta voce, perché farsi vedere reattivi piuttosto che passivi e in una situazione di stallo darà di noi sicuramente un’immagine migliore, senza contare il fatto che la persona di fronte a noi potrebbe a quel punto darci un indizio per arrivare alla risposta più velocemente.

3 – Comunica in modo non verbale

I responsabili HR più esperti sanno valutare anche il linguaggio del corpo di un candidato. A volte ce ne accorgiamo, ma quando siamo nervosi o ansiosi si nota dai movimenti che facciamo. Il modo migliore per cercare di apparire calmi è quello di fare delle prove davanti allo specchio o simulando il colloquio con un amico, così da fare pratica sul controllo del proprio corpo, sul contatto visivo e sulla corretta postura da assumere.

4 – Conosci bene il tuo cv

Sembra una cosa scontata ma non lo è: bisogna conoscere a fondo il proprio curriculum e saperlo raccontare in maniera dettagliata e precisa alla persona che abbiamo di fronte. Utilizzare dei dati per spiegare un’esperienza di lavoro passata è ancora meglio: ad esempio, è preferibile specificare per quanti e quali clienti si è lavorato piuttosto che nominare semplicemente l’azienda.

5 – Racconta una storia interessante

Grazie ai social, oggi i recruiter possono scoprire molto di te ancor prima di conoscerti. Il colloquio è il momento in cui avrai la possibilità di presentarti in prima persona, usando le tue parole e i tuoi modi. Cerca di farlo in modo interessante, non limitarti a fare un elenco delle tue precedenti esperienze; chi si occupa di risorse umane non valuta solo le competenze del candidato, ma anche la sua personalità e il suo modo di porsi.

6 – Usa a tuo vantaggio le informazioni sull’azienda e sul recruiter

Prima di andare al colloquio, cerca informazioni sull’azienda attraverso il sito o le pagine social. In questo modo non solo ti mostrerai preparato e realmente interessato all’attività dell’azienda, ma potrai anche scoprire di più sulla posizione lavorativa per cui ti stai candidando, così da sfruttare a tuo vantaggio queste informazioni e cercare di dimostrare, durante il colloquio, di avere le competenze giuste per quel ruolo specifico. 
Grazie a LinkedIn, inoltre, potrai cercare il profilo professionale del recruiter: saprai così in anticipo che tipo di persona ti troverai davanti e potrai individuare i punti in comune sui quali cercare di intavolare una discussione.


Tutti i nostri suggerimenti per affrontare al meglio un colloquio di lavoro. Scoprili subito!

categorie Consigli Colloquio