assegni nucleo familiare e di maternità 2018: i nuovi importi

13/07/2018 16:35:27

Cambiano gli importi per gli assegni familiari e di maternità previsti per il 2018. A comunicarlo è la circolare 35/2018 dell’Inps, che adegua queste due misure al reddito in base alla variazione dell’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie italiane. Vediamo nel dettaglio quali sono gli importi e qual è la modalità di richiesta degli assegni, concessi dai Comuni. 

Assegni nucleo familiare 2018

L’importo degli assegni per il nucleo familiare 2018 è di 142,85 euro mensili e vanno a tutte le famiglie con un Isee non superiore a 8.650,11 euro. Gli assegni familiari in corso di richiesta faranno riferimento agli indici del 2017. 


Nel calcolo dell’importo dell’assegno per il nucleo familiare, vengono presi in considerazione alcuni parametri, quali: la tipologia del richiedente, il numero complessivo dei componenti della famiglia e in riferimento al reddito percepito. L’assegno familiare 2018 può essere richiesto dai lavoratori dipendenti e dai pensionati. Nello specifico, ecco le categoria ammesse:

  • dipendenti del settore privato e del settore agricolo;
  • dipendenti iscritti alla gestione separata;
  • lavoratori domestici;
  • pensionati Enpals, fondo pensioni lavoratori dipendenti e fondi speciali;
  • titolari di prestazioni previdenziali. 

La domanda per l’assegnazione della misura di sostegno alla famiglia può essere consegnata direttamente al proprio datore di lavoro, e all’Inps nel caso di lavoratori agricoli, collaboratori domestici e iscritti alla gestione separata. 

Assegni di maternità 2018

L’importo degli assegni di maternità 2018 è di 342,62 mensili (erogati per 5 mesi) e vanno alle famiglie il cui reddito Isee non supera i 17.141,45 euro. Questa misura è destinata a supportare i genitori (anche nel caso di adozioni e affidamenti preadottivi) e la domanda dovrà essere inoltrata alla sede Inps di competenza con una scadenza di 6 mesi dalla nascita, o dall’arrivo del figlio in caso di affido o adozione, e viene riconosciuto dall’istituto in unica soluzione mensilmente. Essendo una misura di assistenza, l’assegno di maternità può essere erogato anche senza contribuzione versata. Le tipologie di richiedenti ammessi sono:

  • madre e padre, naturali o adottivi;
  • ai genitori con affidamento preadottivo;
  • al genitore senza coniuge.

Possono richiedere l’assegno di maternità 2018 tutti i cittadini italiani, europei ed extracomunitari solo nel caso siano in possesso di un permesso di soggiorno CE e residenti nel territorio italiano.