aree di analisi.

465 interviste.

HR director, CHRO, AD, country manager, CFO, CEO, owner,
attuali clienti o prospect delle divisioni randstad
professionals, staffing, technologies, HR solutions, services,
inhouse

temi storici.

  • strategie per il capitale umano
  • i candidati
  • le retribuzioni

nuovi focus.

  • learning agility
  • feedback ed errori

la strategia per il capitale umano.

il gap tra le principali competenze richieste alla leadership:

  1. capacità di motivare e ispirare gli altri
  2. capacità di adattarsi alle nuove esigenze dell'attività
  3. capacità di programmare il futuro

learning agility.

conoscenza dei principi e attuazione in azienda. 

  1. 76% conosce i principidella learning agility
  2. 22% conosce benei principi
  3. 69%delle aziende parlanodell’argomento
  4. 41%delle aziende parlanodell’argomento e ne mettono in pratica i principi

learning agility, è innata o si può acquisire e dove si applica?

  1. 60% modalità di lavoro / processi interni, direzione operativa
  2. 45% cambiamento di tipo organizzativo
  3. 35% clima interno

quali caratteristiche facilitano l’applicazione?

  1. la collaborazione: 67%
  2. la predisposizione all’innovazione: 63%
  3. la curiosità: 52%
  4. l’adattabilità: 52%
  5. la connessione (capacità di mettere in relazione stimoli diversi): 44%
  6. la fiducia: 36%
  7. la fiducia in se stesso / positività: 36%
  8. la velocità di pensiero: 32%
  9. l’abilità a destreggiarsi nei processi organizzativi: 30%

eterogeneità delle risorse.

dove c'è e dove è un valore

  • 39% delle aziende dichiara di avere delle risorse eterogenee
  • 34% delle aziende reputa l’eterogeneità un valore

organizzazione aziendale.

come è visto l’errore in azienda?

  • 48% è fonte di apprendimento
  • 18% può capitare
  • 34% è un danno per l’azienda ed è causa di richiamo

quanto è diffusa la cultura del feedback?

  • solo il 31% delle aziende dichiara di farne uso