come ottimizzare il processo di recruitment virtuale con Randstad.

14/09/2021      08:00:00

Alla luce dei cambiamenti che hanno interessato le operazioni aziendali e il modo di lavorare delle persone negli ultimi anni, la capacità di gestire la forza lavoro da remoto sarà un fattore essenziale per il successo.

La pandemia da Covid-19 ha costretto i datori di lavoro di molti Paesi e settori a effettuare la transizione alle operazioni da remoto, un cambiamento che molto probabilmente avrà ripercussioni permanenti. Secondo quanto emerso dal CEO Panel Survey di PwC, condotto tra quasi 700 leader aziendali nei mesi di giugno e luglio 2020, il 78% degli intervistati ritiene che la collaborazione da remoto sarà un "cambiamento permanente". Sei su dieci (61%) leader la pensano allo stesso modo sugli ambienti di lavoro a bassa densità.

Gli eventi del 2020 hanno, inoltre, mostrato a molti dipendenti come lavorare a distanza sia non solo possibile, ma anche vantaggioso, poiché dà più tempo, flessibilità e controllo sull'equilibrio tra vita privata e professionale. Coloro che hanno accolto con favore questi vantaggi potrebbero percepire un eventuale ritorno totale al tradizionale lavoro in ufficio come un passo indietro. 

Il 35% degli intervistati globali nel nostro sondaggio Workmonitor di dicembre 2020 ritiene che una pianificazione ibrida, con alcuni giorni in ufficio e altri a casa, rappresenti la soluzione lavorativa ideale. 

Considerata l'importanza di disporre sempre delle risorse più adeguate nella propria forza lavoro, sia in termini di numero di dipendenti sia di competenze disponibili, il recruitment è un processo fondamentale che deve essere gestito efficacemente anche da remoto.

In Randstad, aiutiamo i nostri clienti a raggiungere i loro obiettivi e a ottimizzare i processi HR, restando aggiornati, grazie all’utilizzo delle tecnologie più recenti e innovative. Ciò può aiutarti a ridefinire l'intero processo di recruitment o a concentrarti su iniziative pensate per rendere alcuni aspetti di quest'ultimo più efficienti.

Ecco alcuni degli strumenti tecnologici HR che utilizziamo per ottimizzare il processo di recruitment:

eventi virtuali per il recruitment.

Nel corso del 2020, uno dei tanti aspetti della gestione della forza lavoro e delle operazioni è stato il ricorso a eventi di recruitment per coinvolgere e attirare talenti. Quando ci si è resi conto dell'impossibilità di riunire troppe persone in spazi interni, è stato necessario annullare gli eventi in presenza e, in alcuni casi, sostituirli con alternative virtuali.

Situazioni simili saranno sempre più familiari per tutti i lavoratori e le aziende in futuro. Secondo le previsioni di LinkedIn, una delle tendenze che definirà il panorama del recruitment in futuro è la persistenza del recruitment virtuale. Il 70% dei professionisti sostiene infatti che diventerà il "nuovo standard".

Oltre agli ovvi motivi di salute legati alla pandemia di Covid-19, organizzare eventi di recruitment virtuale offre benefici continui, tra cui:

  • possibilità di potenziare la piattaforma virtuale con funzionalità aggiuntive, quali la valutazione rapida dei candidati e le trasmissioni video per mettere in risalto l’employer branding
  • potenziale aumento della partecipazione, poiché gli eventi online possono essere resi disponibili in tutto il mondo a chiunque abbia una connessione a Internet
  • facilità di condivisione di contenuti e risorse digitali, ad esempio di video aziendali e brochure professionali
  • chat dal vivo immediate e sicure

Possiamo aiutare la tua azienda a sfruttare questi e altri vantaggi fornendo accesso a strumenti come Brazen, una piattaforma per eventi virtuali di recruiting che ti consente di identificare i talenti più idonei e di interagire con loro. Questo software offre funzionalità appositamente progettate per permetterti di trarre il massimo dagli eventi virtuali, come chat room e "stanze" separate per ogni posizione disponibile.

L'impiego di tecnologie all'avanguardia per organizzare i tuoi eventi di recruitment online può rivelarsi particolarmente utile per rivolgerti a pool di talenti specifici ed entrare in contatto con i candidati più funzionali alla posizione offerta.

soluzioni di pianificazione della forza lavoro.

Quando hai bisogno di lavoratori temporanei per coprire le carenze di organico o di risorse e completare in modo ottimale progetti a breve termine, è fondamentale mantenere standard elevati per la pianificazione e la programmazione della forza lavoro. Per le aziende che sono abituate a metodi tradizionali per la pianificazione, ad esempio fogli di calcolo per l'assegnazione delle risorse, l'esecuzione di processi chiave da remoto può sembrare difficile. Per fortuna, sono disponibili tecnologie pensate appositamente per questo scopo.

Il nostro approccio alla pianificazione dell'organico offre la flessibilità necessaria per adottare strategie differenti, a seconda delle specifiche esigenze. Randstad Youplan ti offre il pieno controllo e una panoramica delle risorse, aiutandoti a massimizzare l'efficienza. Se, invece, preferisci esternalizzare ogni aspetto della pianificazione dell'organico, Weplan è la soluzione che fa per te. In alternativa, puoi trovare una combinazione tra questi due metodi che soddisfi le tue esigenze. Possiamo anche aiutarti con la programmazione del personale che non è stato assunto tramite Randstad.

I vantaggi offerti da questo tipo di tecnologia sono risultati particolarmente evidenti in seguito all'enorme crescita delle operazioni commerciali da remoto negli ultimi anni. Sempre più aziende fanno affidamento su strumenti e sistemi digitali a cui è possibile accedere in qualsiasi momento, da qualsiasi luogo.

strumenti per colloqui in videoconferenza.

Le tecnologie basate su video sono diventate un'ancora di salvezza per innumerevoli aziende nel 2020. Le restrizioni legate al Covid-19 hanno portato a una notevole crescita del lavoro da remoto e i dipendenti hanno iniziato a fare affidamento su strumenti come Zoom, Skype, Google Meet e Microsoft Teams per rimanere in contatto l'uno con l'altro.

Gli strumenti video non offrono benefici solo in termini di collaborazione della forza lavoro. Quando esegui il recruitment da remoto, puoi usare la tecnologia video per potenziare il processo.

Ci sono molti modi per trarre vantaggio da questi strumenti. Oltre a effettuare verifiche di base, come leggere il curriculum di un candidato, esaminare il profilo LinkedIn e sfogliare l'elenco di qualifiche ed esperienze, vorrai probabilmente vedere come interagisce e come si presenta per avere un quadro più chiaro della persona in sé. Ecco perché, nell'ambito del processo di recruitment, la fase dei colloqui è così importante. Grazie alla tecnologia video, è possibile tenere colloqui anche quando i partecipanti non possono trovarsi nella stessa stanza.

Con uno strumento come Modern Hire, puoi condurre colloqui in videoconferenza, ma anche utilizzare funzionalità aggiuntive, tra cui uno strumento di pianificazione. Modern Hire offre una funzione video dal vivo per tenere colloqui faccia a faccia, nonché un'opzione per presentare e raccogliere video registrati. Si tratta di una funzionalità particolarmente utile nella fase di preselezione e ti permette di condividere le registrazioni con i team da remoto e le parti coinvolte nel processo decisionale.

Il software consente, inoltre, di coinvolgere personale aziendale, ad esempio membri del team o responsabili con cui il candidato potrebbe dover lavorare. Ciò contribuisce a mostrare il lato umano della tua organizzazione e aggiunge un'ulteriore prospettiva al processo di recruitment virtuale.

controllo delle referenze.

Se la modernizzazione del tuo processo di recruitment prevede la dismissione di pratiche manuali, cartacee e di persona, considera la possibilità di ricorrere al controllo digitale delle referenze.

La valutazione delle referenze è un aspetto essenziale del recruitment. Consente di verificare i requisiti più basilari di un candidato per uno specifico ruolo, ad esempio se ha o meno esperienza in un ambito o processo chiave. Può, inoltre, fornire le garanzie necessarie per giungere a una decisione finale.

Tuttavia, il controllo delle referenze può essere un processo impegnativo e dispendioso in termini di tempo. Per questo motivo, in alcuni casi, la soluzione ideale è digitalizzarlo e renderlo automatico.

Utilizziamo Checkster per ottimizzare questa fase del ciclo di recruitment, sostituendo le chiamate di verifica delle referenze con un flusso di lavoro digitale che consente di risparmiare tempo, aumentare l'efficienza e ottenere più riscontri rispetto all'approccio tradizionale. La piattaforma offre, inoltre, funzioni aggiuntive, tra cui un sistema dedicato per la raccolta e il consolidamento dei feedback degli addetti ai colloqui. Ciò contribuisce a prevenire eventuali distorsioni nel processo di assunzione e favorisce decisioni più intelligenti e consapevoli.

valutazione delle competenze.

Dopo aver affrontato le prime fasi del recruitment per ruoli specifici e iniziato a restringere la tua rosa di candidati, dovrai passare alle valutazioni. Quando è coinvolta la forza lavoro da remoto, anche questo aspetto assume caratteristiche completamente diverse data l'impossibilità di effettuare colloqui di persona e organizzare giornate di valutazione presso i centri dedicati.

La tecnologia video svolgerà sicuramente un ruolo importante in questo ambito, con funzioni che ad esempio consentono di mostrare un breve video seguito da una domanda correlata. Tuttavia, vale anche la pena considerare come procedere per essere più innovativi e sfruttare a proprio vantaggio la componente remota del processo, adottando strumenti e metodi di valutazione all'avanguardia.

intelligenza artificiale e automazione.

Gestire gli aspetti del processo di recruitment più dispendiosi in termini di tempo, ad esempio la selezione iniziale delle candidature più adatte a passare alla fase successiva, è una sfida che interessa molte aziende. Se la tua è tra queste, puoi trarre vantaggio dalle tecnologie di intelligenza artificiale e automazione. 

L'innovazione in questi ambiti sta aprendo nuove strade ai dipartimenti HR, semplificando la gestione della forza lavoro da remoto. Ora puoi utilizzare un software dedicato per visionare i curriculum, nonché implementare chatbot per interagire con chi cerca lavoro e rispondere a domande importanti in tempo reale, 24 ore al giorno.

vuoi sapere di più sugli strumenti che utilizziamo?

scarica la guida
Andrea Tonin

Andrea Tonin

Area Manager Randstad Italia

A seguito della Laurea in Diritto Amministrativo, con tesi sulle Autorità di regolamentazione dei Servizi di Pubblica Utilità, decide di dedicarsi al mondo delle risorse umane occupandosi di start up di Apl nel nordest.
Entra in Randstad nel 2014, coordinando lo sviluppo commerciale di clienti direzionali per le regioni Veneto e Friuli.
Dal 2015 supporta le filiali di diversi territori con il ruolo di Area Manager, ruolo prima ricoperto in Puglia e successivamente in Marche, Abruzzo, Romagna ed Umbria.
Dal 2017 sempre per Randstad è Area manager delle filiali in provincia di Bologna e Ferrara con l'obiettivo di consolidare Randstad come punto di riferimento del mercato del lavoro nel territorio di appartenenza.

vuoi sapere di più sugli strumenti che utilizziamo?

scarica la guida