il rinnovo del contratto ccnl del metalmeccanico 2016: tutte le novità.

01/03/2016 10:15:30

Da febbraio sono in corso le trattative per il rinnovo del contratto collettivo nazionale metalmeccanico 2016. Si tratta, in particolare, di un calendario di otto incontri tra le parti, ossia, tra le delegazioni dei sindacati metalmeccanici e la rappresentanza di Federmeccanica, incentrati su temi come welfare, retribuzioni, organizzazione del lavoro, formazione, inquadramento, orari.

Il negoziato, che si concluderà il 15 marzo con una riflessione plenaria, dovrebbe dare una risposta il più possibile rapida e certa ai lavoratori del settore metalmeccanico il cui contratto è scaduto il 31 dicembre 2015. Di seguito, nel dettaglio, i protagonisti, i temi del rinnovo.

Contratto metalmeccanico 2016: i protagonisti e gli obiettivi

I negoziati svolti per tutto il mese di febbraio hanno visto come protagonisti, da un lato, il direttore di Federmeccanica Stefano Franchi, e dall’altro, le delegazioni ristrette dei principali sindacati metalmeccanici, guidate dai rispetti segretari: Marco Bentivogli (Fim), Maurizio Landini (Fiom), Rocco Palombella (Uilm).

L’obiettivo di Federmeccanica è quello di analizzare compiutamente la questione del rinnovo del contratto, e arrivare a rendere il nuovo CCNL sostenibile per le imprese, mettendo, al tempo stesso, al centro le persone.
I sindacati, compattati dalla richiesta di un rinnovo il più possibile celere per venire incontro alle esigenze dei lavoratori, non nascondono la presenza di alcune differenze tra le varie posizioni e di nodi da risolvere, specialmente per quanto riguarda la questione dell’aumento salariale.

I temi caldi del rinnovo del contratto metalmeccanico 2016

I principali temi che hanno acceso il dibattito sul rinnovo del CCNL riguardano in particolare due modelli di aumento salariale previsto per i lavoratori. Di seguito, in breve le posizioni espresse dalle parti:

- proposta di Federmeccanica di garantire ai lavoratori un sistema di aumenti basato sui risultati effettivi delle aziende e sulla ricchezza prodotta (aumenti retributivi);

- contrarietà dei sindacati e controproposta di un aumento con minimi garantiti valido per tutti i lavoratori.

Altri temi caldi che hanno finora tenuto banco durante il negoziato sono il welfare aziendale (assistenza sanitaria integrativa e previdenza complementare), organizzazione del lavoro (orari e straordinari), formazione e inquadramento, partecipazione alla contrattazione aziendale.

Fonti: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2016-01-28/metalmeccanici-via-4-tavoli-contratto-meta-marzo-plenaria-sindacati-federmeccanica--144628.shtml