chi è il carrellista?

Il compito di questo professionista consiste nello spostare carichi pesanti e bancali durante le operazioni di carico e scarico all’interno di un cantiere o di un magazzino utilizzando un carrello elevatore. Poichè il carrello elevatore viene comunemente chiamato anche muletto, il mulettista viene definito spesso con il termine di mulettista.

Il lavoro di carrellista consiste nel manovrare un carrello elevatore. Tuttavia, si tratta di un ruolo ben più complesso di quanto possa apparire a una prima occhiata. Un carrellista deve essere in possesso di una formazione completa per quanto concerne la movimentazione di carichi pesanti. Deve saper guidare diversi tipi di carrelli elevatori in ogni tipo di spazio. Alcuni conducenti di carrelli elevatori compiono lunghi viaggi per spostare i materiali, mentre altri si occupano di spostare gli articoli da uno scaffale all'altro.

Un carrellista deve essere in grado di operare in modo abbastanza indipendente. Non si tratta di un lavoro semplice nel quale qualcuno carica il carrello elevatore e dice di andare dal punto A al punto B. I conducenti di carrelli elevatori devono essere prudenti quando spostano le merci all’interno di un magazzino. Devono inoltre tenere traccia dell'inventario e seguire una tabella di marcia che indichi quando le merci devono essere trasportate. In certi casi, i conducenti stessi hanno la necessità di assegnarsi dei compiti e di raggiungere degli obiettivi di produzione.

 

cosa fa un carrellista?

Quasi tutti i settori che prevedono l’utilizzo, e quindi il sollevamento, di oggetti pesanti hanno bisogno di conducenti di carrelli elevatori. Alcuni carrellisti lavorano all’interno di cantieri edili per aiutare a spostare i materiali, mentre altri lavorano in siti industriali come le fabbriche. Molti conducenti di carrelli elevatori trovano impiego in magazzini e siti di stoccaggio, dove hanno la responsabilità di gestire e spostare carichi pesanti. Altri lavorano nei negozi, dove assistono allo scarico dei prodotti dai camion o dai container.

Ritieni che lavorare come carrellista possa adattarsi alle tue capacità e alle tue abilità? Allora continua a leggere per scoprire quali sono le competenze e le qualifiche di cui avrai bisogno per crescere nel ruolo di carrellista.

offerte carrellista
1

quali ruoli ha un carrellista?

La mansione fondamentale che il carrellista svolge è quella di manovrare un carrello elevatore. Oltre ad essere in grado di guidare vari generi di carrelli elevatori in luoghi differenti, ha anche il compito di preparare la merce da spostare per garantirne la movimentazione in assoluta sicurezza. Inoltre, effettua la regolare manutenzione del carrello elevatore e degli altri attrezzi usati durante l’attività.

2

carrellista stipendio

In Italia nel 2022 un carrellista all’inizio della propria attività lavorativa guadagna, secondo le medie nazionali,  uno stipendio di circa € 15.000 lordi all'anno. Man mano che si sviluppano le proprie competenze, lo stipendio di un mulettista può aumentare fino a € 29.500 lordi all'anno, mentre lo stipendio medio si aggira intorno a € 21.200 lordi per anno. I guadagni variano a seconda del livello di esperienza e dei titoli di studio. Oltre allo stipendio di base, si ricevono altri benefit, come l’assicurazione sanitaria o i bonus di fine anno.

quali fattori influenzano lo stipendio di un carrellista?

Gli stipendi dei conducenti di carrelli elevatori possono cambiare a seconda dei diversi tipi di compiti, mansioni e lavori che svolgono. I carrellisti che svolgono lavori più specializzati, come lo spostamento di materiali pericolosi o fragili, hanno in genere diritto ad un salario più elevato. Mentre i conducenti che si occupano di lavori più semplici, come lo spostamento di materiali in un piccolo negozio, ricevono stipendi più bassi. Anche la formazione e l'esperienza del conducente di carrelli elevatori influisce sul suo pacchetto retributivo. Quelli che operano con attrezzature più grandi o più complicate, e che quindi hanno maggior esperienza, ricevono uno stipendio più alto rispetto a coloro che hanno appena dato inizio alla propria carriera. Un carrellista riceve una retribuzione aggiuntiva anche nel caso di orari di lavoro particolari. I professionisti che lavorano di notte, negli straordinari, o durante i fine settimana hanno diritto a ricevere una retribuzione molto più alta.

Stai cercando posizioni aperte per questa professione? Entra nella nostra sezione dedicata e dai un'occhiata alle nostre offerte di lavoro carrellista.

3

tipi di carrellista

 

Esistono diversi modi per classificare i carrelli elevatori; di conseguenza, tra i tipi di conducenti di carrelli elevatori possiamo trovare:

  • operatore di carrelli elevatori a contrappeso: questo genere di carrellista utilizza un carrello elevatore controbilanciato, molto diffuso all’interno dei magazzini. Questa macchina è solitamente dotata di forche anteriori e di pesi posteriori per controbilanciare i carichi. Il compito di questo professionista è quello di manovrare il carrello elevatore per sollevare e spostare i carichi nelle aree di stoccaggio al chiuso.
  • conduttore di carrelli elevatori telescopici: un carrello elevatore telescopico ha le caratteristiche e le funzionalità tipiche di una gru, unite alla comoda manovrabilità di un carrello elevatore. Dal momento che il carrello elevatore è dotato di un braccio che si estende da una posizione arretrata, l'operatore è in grado di scaricare il carico in spazi stretti e con angolazioni insolite.
  • carrellista di magazzino: un conducente di carrelli elevatori lavora in strutture di stoccaggio e magazzini e ha come obiettivo quello di caricare e scaricare bancali di medie dimensioni e carichi pesanti. Ha l’opportunità di lavorare all'interno, sistemando gli articoli sugli scaffali o scaricandoli dai camion in arrivo.
  • carrellista per l'edilizia: un carrellista ha anche la possibilità di trovare impiego all’interno di cantieri edili nei quali si occupa di manovrare carrelli elevatori. Il suo compito è quello di sollevare i carichi ad altezze elevate e di spostare i materiali da costruzione all'interno del cantiere.
4

il lavoro di carrellista

Se sei interessato a un lavoro come conducente di carrelli elevatori, può essere utile avere un'idea di cosa ti aspetta. Continua a leggere per saperne di più sulle mansioni da svolgere, sull'aspetto dell’ambiente di lavoro e sulla frequenza e orari da rispettare.

man working in a warehouse
man working in a warehouse
5

come diventare carrellista: formazione e competenze

Dato che si tratta di un lavoro che prevede l'utilizzo di macchinari pesanti, il lavoro da conducente di carrelli elevatori prevede alcuni requisiti educativi. Innanzitutto, tutti i conducenti devono avere almeno 18 anni. Le aziende non assumono minorenni per motivi di responsabilità. Ecco alcune delle qualifiche necessarie per diventare carrellisti:

  • certificazioni per conducenti di carrelli elevatori: oltre ai requisiti educativi generali, i conducenti di carrelli elevatori hanno bisogno di una formazione specifica per poter manovrare questi macchinari. Questa formazione varia in base alle linee guida locali sulla sicurezza. In alcune situazioni, gli aspiranti conducenti devono superare test scritti, seguire corsi di formazione o superare un esame di guida.
  • formazione specialistica: se un carrellista ha la responsabilità di maneggiare sostanze chimiche tossiche o svariati tipi di attrezzature pericolose, allora ha bisogno di una formazione specialistica. La maggior parte dei carrellisti deve anche seguire corsi di sicurezza sul posto di lavoro e questa formazione può richiedere un aggiornamento continuo, proprio per aiutare gli autisti a migliorare le proprie competenze. Alcune aziende forniscono questo genere di formazione, però la maggioranza preferisce che i conducenti siano già in possesso delle relative certificazioni.
  • esperienza alla guida di carrelli elevatori: aver maturato esperienza nel settore non è un requisito strettamente necessario per i conducenti di carrelli elevatori, ma è preferibile possederla. I conducenti che possono vantare un buon livello di esperienza dispongono probabilmente anche delle competenze aggiuntive necessarie per la conservazione dei registri e la pianificazione. I posti di lavoro che prevedono lo svolgimento di queste mansioni all’interno di edifici più grandi, la supervisione di altri conducenti o lo spostamento di carichi ingombranti richiedono esperienza. Esistono diversi modi per acquisire questa esperienza. Alcune organizzazioni offrono stage e percorsi di apprendistato per aiutare i nuovi carrellisti a migliorare le proprie capacità. In altri casi, una buona idea per coloro che vogliono ricoprire questo ruolo potrebbe essere quella di occupare un posto di lavoro di livello inferiore per qualche anno.

capacità e competenze

Molte delle abilità richieste per la guida di un carrello elevatore sono simili a quelle necessarie per la guida di un'automobile.

  • abilità fisiche: è necessario avere una buona percezione dello spazio ed essere in grado di valutare con precisione distanze e velocità. Un’ottima coordinazione occhio-mano può rendere più semplice l'utilizzo di un carrello elevatore. Per la maggior parte dei lavori, i conducenti devono essere in buona forma fisica. Sebbene le macchine siano in grado di sollevare molti carichi pesanti, può risultare necessario trasportare manualmente oggetti pesanti, camminare, accovacciarsi o arrampicarsi. Il conducente deve sentirsi a proprio agio nel lavorare in climi caldi, freddi o, in ogni caso, fisicamente intensi.
  • capacità mentali: questo genere di lavoro è sicuramente impegnativo dal punto di vista fisico, tuttavia è necessario possedere anche buone capacità mentali per ricoprire il ruolo di conducente di carrelli elevatori. È importante avere conoscenze analitiche di base per tenere traccia dell'inventario e dei registri. I carrellisti devono avere la giusta dose di motivazione per saper gestire i propri compiti senza necessitare di una costante supervisione. È inoltre necessario avere la capacità di ricordare e seguire tutte le linee guida concernenti la sicurezza. I conducenti devono essere in grado di svolgere compiti ripetitivi e impegnativi dal punto di vista fisico, senza commettere errori e senza mai dimenticare di prestare attenzione ai dettagli.
  • competenze informatiche: nella maggioranza dei luoghi di lavoro, può risultare molto utile imparare a utilizzare un software standard per l'inventario e l'evasione degli ordini.

 

6

FAQ sul lavoro da carrellista

Ecco le domande più frequenti sul lavoro di un carrellista:

grazie per esserti iscritto ai tuoi avvisi di lavoro personalizzati.