ecco qual è la postura corretta al pc in ufficio.

20/09/2019 19:11:21

Chi lavora stando seduto, più o meno tutto il giorno di fronte a uno schermo, sa quanto influisca negativamente sulla propria vita una posizione sbagliata: dolori al collo, alle spalle, ma anche a gambe e braccia possono diventare, purtroppo, compagni inseparabili se non si impara a combattere le cattive abitudini posturali in fretta. 

In effetti, assumere una postura corretta di fronte al pc è fondamentale per evitare fastidiosi dolori o, qualora si trascorra molto tempo al computer, vere e proprie patologie muscolo-scheletriche. E se pensiamo che, oltre al lavoro, persino il carattere e lo stress emotivo possono spingere ad assumere posizioni sbagliate, il destino di schiena e articolazioni finisce per essere irrimediabilmente segnato. 

Contrastare tutto questo e acquisire finalmente una postura corretta al computer, però, è sempre possibile. E, oltre all’aiuto di uno specialista, possono essere utili alcuni consigli e qualche regola da seguire.

Verificare la postura

Il primo passo è quello di capire dove c’è più bisogno di intervenire e in che modalità una posizione sbagliata ha già modificato l’intero assetto della schiena. Basta appoggiare il dorso contro una parete per sentire se le curvature naturali sono rispettate, e verificare ulteriormente di fronte allo specchio eventuali squilibri. 

Ascoltare il corpo

Che si tratti di un fastidio insistente o di un vero e proprio dolore, è bene tendere le orecchie e aprire un canale di comunicazione con il nostro corpo. Guai a ignorare un segnale che, se colto in tempo, potrebbe aiutare a prevenire qualcosa di più grave. 

Postura corretta in ufficio

Chi lavora stando seduto, più o meno tutto il giorno di fronte a uno schermo, sa quanto influisca negativamente sulla propria vita una posizione sbagliata: dolori al collo, alle spalle, ma anche a gambe e braccia possono diventare, purtroppo, compagni inseparabili se non si impara a combattere le cattive abitudini posturali in fretta. 

In effetti, assumere una postura corretta di fronte al pc è fondamentale per evitare fastidiosi dolori o, qualora si trascorra molto tempo al computer, vere e proprie patologie muscolo-scheletriche. E se pensiamo che, oltre al lavoro, persino il carattere e lo stress emotivo possono spingere ad assumere posizioni sbagliate, il destino di schiena e articolazioni finisce per essere irrimediabilmente segnato. 

Contrastare tutto questo e acquisire finalmente una postura corretta al computer, però, è sempre possibile. E, oltre all’aiuto di uno specialista, possono essere utili alcuni consigli e qualche regola da seguire.

Verificare la postura

Il primo passo è quello di capire dove c’è più bisogno di intervenire e in che modalità una posizione sbagliata ha già modificato l’intero assetto della schiena. Basta appoggiare il dorso contro una parete per sentire se le curvature naturali sono rispettate, e verificare ulteriormente di fronte allo specchio eventuali squilibri. 

Ascoltare il corpo

Che si tratti di un fastidio insistente o di un vero e proprio dolore, è bene tendere le orecchie e aprire un canale di comunicazione con il nostro corpo. Guai a ignorare un segnale che, se colto in tempo, potrebbe aiutare a prevenire qualcosa di più grave. 

Non schiacciare il coccige

Chi sta spesso seduto tende ad assumere una posizione che scarica tutto il peso del corpo proprio sul coccige, bloccando la mobilità dell’osso sacro. Per far fronte a questo problema è consigliabile, innanzitutto, assumere una posizione corretta al pc, cercando il più possibile di stare dritti con il dorso appoggiato allo schienale della sedia. È bene, tuttavia, ricordare di assumere una postura corretta che anche quando si sta seduti di fronte alla tv o in momenti di riposo. 

Collo e spalle

Questi sono di solito i punti dolenti a cui fare molta attenzione. La schiena e le spalle devono restare il più possibile appoggiate alla sedia e il collo deve potersi allungare staccando il mento dalle spalle ed evitando infossamenti. Anche gli avanbracci devono appoggiare alla superficie della scrivania per non affaticare gli arti superiori. Al tempo stesso, per favorire questa posizione è necessario centrare bene la tastiera sul tavolo e, qualora ce ne sia bisogno, alzare lo schermo del computer in modo che non sia troppo basso rispetto agli occhi. 

Ecco qual è la postura corretta di fronte al pc

Schiena dritta e appoggiata alla sedia, collo lungo, braccia rilassate, piedi appoggiati in terra e seduta comoda per le cosce. Solitamente questi sono gli ingredienti principali che non solo permettono di assumere una postura corretta, ma fanno sì che si trovi una propria posizione naturale, priva di forzature, anche qualora si sia costretti a stare seduti per molto tempo.  

Esercizi per una postura corretta

La postura corretta al pc è importante ma non è tutto. Bisogna ricordare che ogni 20 minuti circa il corpo ha bisogno di muoversi per evitare la rigidità, anche per una manciata di secondi. Una routine di 30 secondi di stretching o alzarsi in piedi per fare due passi possono essere fondamentali per evitare dolori a fine giornata.