cellulare in ufficio: ecco le regole di educazione per usarlo al meglio.

30/12/2019 18:45:14

La suoneria troppo alta, i messaggi che arrivano in continuazione, il controllo quasi spasmodico dei social network. Queste sono solo alcune delle cose che possono capitare quando si utilizza il cellulare in ufficio. Quando siamo al lavoro dobbiamo controllarci e ricordare che non è vietato usare lo smartphone per questioni private, ma bisogna farlo nel rispetto del lavoro, e dell’azienda in generale, per evitare di incappare in discussioni spiacevoli. 

Ecco, quindi, poche e semplici regole da seguire per usare il cellulare al meglio durante le ore lavorative. 

 

Usare il cellulare al lavoro

Inserire sempre la vibrazione

Rispondere al telefono privato al lavoro è concesso. Può capitare, infatti, di essere in attesa di una chiamata tanto importante da non poter essere rimandata ad un secondo momento. In questo caso, dunque, è consigliabile selezionare la modalità vibrazione per evitare brutte figure durante una riunione, o per non infastidire i colleghi durante lo svolgimento dell’attività lavorativa. 

Rispondere allontanandosi dalla scrivania

Inoltre, è bene rispondere e parlare lontano dalla scrivania, per mantenere una certa privacy sulle questioni personali da un lato, e per non creare troppo rumore in ufficio dall’altro, in particolar modo se si tratta di un open space. 

Evitare di controllare in continuazione il telefonino

Alcune ricerche lo dimostrano: durante la giornata guardiamo il cellulare in continuazione, anche se non abbiamo ricevuto messaggi o chiamate. E non solo per prenderci un attimo di pausa sui social network, lo facciamo infatti in maniera quasi incontrollabile, automatica.  

Bene, questo atteggiamento è da evitare quando siamo in ufficio. Un conto è guardare il cellulare 2 o 3 volte al giorno, un conto è farlo 20. Le regole della buona educazione in questo senso parlano chiaro. 

Quando è meglio non utilizzare mai il cellulare 

Ci sono alcune occupazioni, infine, in cui l’uso del cellulare è sconsigliato, se non vietato. Tutte le persone che guidano un veicolo, ad esempio. Oppure, gli insegnanti che hanno la responsabilità di bambini piccoli: anche una minima distrazione, potrebbe causare conseguenze spiacevoli.