come fare un business plan in 10 semplici mosse.

07/03/2019 17:51:08

Quando si ha un progetto lavorativo in mente o un sogno nel cassetto, il primo passo per iniziare nel migliore dei modi è fare un business plan efficace e dettagliato. Questo documento di programmazione è così importante, in primis, perché ti aiuta a mettere nero su bianco tutti i tuoi obiettivi e a dare una forma alla tua idea, da presentare poi a intermediari finanziari e investitori. Buttare giù un piano che descriva al meglio la tua idea sarà utile anche per capire se si tratta davvero di un business vincente o se ti sfugge qualche elemento. Infine un buon business plan ti consentirà di farti avere tutti i fondi di cui hai bisogno per iniziare: l’importante è che sia preciso e convincente.

Come realizzare un business plan efficace?

Per aiutarti in questa delicata fase vediamo quali sono le 10 semplici mosse per realizzare un business plan efficace.

  1. Dati generali: inserisci tutti i tuoi dati, come data e luogo di nascita, residenza, numero di telefono e sede legale dell’attività e altre informazioni legate all’azienda. 
  2. Descrizione del progetto d’impresa: in questa sezione andrà spiegato nel dettaglio il proprio progetto e illustrati tutti gli obiettivi da raggiungere. Il prodotto o il servizio che si ha intenzione di offrire va identificato in modo dettagliato con tutte le caratteristiche e i suoi punti di forza rispetto ai competitor. Per farlo inserisci anche diagrammi, foto e video che possano aiutarti a spiegare la tecnologia che c’è dietro all’idea, particolari brevetti registrati e il know-how del team di lavoro
  3. Analisi di mercato: questo è uno step fondamentale per capire se l’idea di business è davvero vincente o meno. Si dovranno prendere in considerazione le normative, valutare i profitti e il potere contrattuale rispetto alla concorrenza. I competitor vanno infatti analizzati con molta attenzione e va identificato il proprio target cliente definendo età, sesso, reddito, luogo di residenza, grado d’istruzione e classe sociale. Il mercato di interesse va approfondito, potresti trovare un vuoto di offerta in cui il tuo prodotto o servizio possa trovare spazi di sviluppo. . 
  4. Strategia di marketing: dopo che è stato definito il proprio cliente/consumatore va creata, grazie ai risultati dell’analisi di mercato svolta, la propria immagine e definiti gli obiettivi di marketing da raggiungere nel breve e lungo periodo. Va deciso anche il piano pubblicitario e dovranno essere individuati i canali più utili alla diffusione del prodotto o servizio. 
  5. Organizzazione: definire a questo punto la struttura organizzativa del proprio progetto proiettando nel futuro anche quali percorsi formativi si dovranno realizzare e quali skills acquisire. È importante anche descrivere al meglio la storia e la forma giuridica che prenderà la società e definire tutti i ruoli e le mansioni del team.
  6. Previsioni economiche e finanziarie: arrivato a questo punto si dovrà dedicare un capitolo del business plan al prospetto degli investimenti da fare e si dovrà stilare una lista di strumenti da acquistare per avviare l’attività.
  7. Copertura degli investimenti: dopo si dovrà analizzare quali sono le fonti di copertura per le spese che si andranno a compiere e suddividerle per capitali propri e finanziamenti.
  8. Stima economica: bisognerà poi preparare un piano economico triennale dell’azienda per capire i costi di gestione, i flussi di cassa mensili e i ricavi annuali. 
  9. Motivazioni: al termine del business plan bisogna inserire quali sono le motivazioni personali e professionali che ti hanno spinto a buttarti in questo nuovo progetto. Se vuoi convincere qualcuno della buona riuscita della tua idea dovrai infatti metterci tutta la passione e la convinzione che hai. 
  10. Allegati: il business plan sarà davvero completo con l’aggiunta di CV, documenti, dati sull’indagine di mercato svolta, preventivi per l’acquisto di macchinari, contratti di affitto, accordi con i partner e ogni altra informazione che aiuterà a valutare il progetto in modo davvero esaustivo. 
categorie Fare Carriera