7 segnali che indicano se stai soffrendo di stress da lavoro

15/04/2016 14:34:27

Confondere i sintomi tipici del burnout, ovvero, la condizione di prostrazione psicologica dovuta a un eccesso di stress da lavoro, con quelli di un semplice malessere o di un momentaccio temporaneo accade più spesso di quanto pensi. Eppure, già dagli anni ’70 si parla degli effetti legati allo stress da lavoro o burnout.
Ma sei proprio sicuro di sapere quali sono e come riconoscerli in tempo? Fermati un attimo e rifletti con attenzione sul tuo atteggiamento negli ultimi tempi e sulla tua situazione: questi sono 7 segnali che stai soffrendo di stress da lavoro. Se ne cogli uno o più niente paura: seguendo i consigli giusti, lo stress da lavoro stavolta non l’avrà vinta (almeno) su di te.

1) Eccesso di cinismo: sei appena un filino più cinico/cinica del solito? Non hai esitato a scoccare qualche frecciatina anche in occasione dell’addio al nubilato della tua migliore amica e collega di lavoro? È il momento di capire se questo eccesso di cinismo dipende da qualcos’altro. A volte comportarsi come la Mirtilla Malcontenta della situazione è solo un meccanismo per cercare di gestire lo stress.

2) Desiderio di evasione: sogni spesso di comprare un biglietto sola andata per i Caraibi? Accarezzi costantemente l’idea folle di piantare tutto in asso e trasferirti in una capanna in mezzo al nulla? Anche questi possono essere sintomi di burnout. Il desiderio di evadere non è altro che un tentativo della tua mente di prendere le distanze da un lavoro che senti troppo pesante e a cui stai dedicando troppe energie – nella speranza (vana) che questo aiuti la tua carriera.

3) Difficoltà di concentrazione: può sembrarti normale, all’inizio, dimenticare dettagli o avere momenti in cui non riesci proprio a concentrarti. Sappi che, invece, questi sono considerati importanti segnali di stress da lavoro eccessivo. Tornare a casa e scoprire che oggi era il tuo anniversario di matrimonio, o passare un intero meeting scarabocchiando su un foglio invece di ascoltare significa che qualcosa non va e che è venuto il momento di affrontare la tua condizione di stress psicologico.

4) Stanchezza: dormire qualche ora in più il sabato è un conto. Passare l’intera mattina a letto può essere un sintomo di stress da lavoro, specialmente se quando ti alzi ti senti più stanco di prima. Può trattarsi, infatti, di una spossatezza che, più che con il fisico, ha a che fare con la mente.

5) Scontentezza o infelicità sul lavoro: stai iniziando a pensare ogni giorno che il tuo capo è solo un arrogante e i tuoi colleghi sono brutte persone? Potrebbe essere colpa dello stress e della tua stessa incapacità di mantenere un ritmo di lavoro troppo elevato.

6) Scarsa autostima: anche in questo caso, quando inizi a dubitare continuamente di quello che fai e del valore reale dei tuoi sforzi, potrebbe essere lo stress da lavoro che parla per te.

7) Salute precaria: soffri continuamente di disturbi come mal di testa o mal di pancia? Se le innumerevoli visite da specialisti non hanno portato a niente, potrebbero essere sintomi psicosomatici di stress da lavoro. Il fatto che siano disturbi psicosomatici non significa, però, che non siano fastidiosi e che non possano in futuro minacciare la tua salute se non te ne occupi subito.

Se riconosci anche uno solo di questi segnali, ecco qualche consiglio per affrontare la situazione e iniziare, finalmente, a stare meglio:

- organizza una serata di svago con i tuoi migliori amici. Prenditi del tempo per stare con loro e goderti un po’ di sane risate. E se questo significa allentare un po’ il ritmo di lavoro, tanto meglio;

- il lavoro non è tutto… prenota un week-end in una spa, o riapri il libro che hai lasciato da mesi sul comodino. Ritrovare il gusto per le piccole cose è importante;

- comincia a ridurre la tua lista di cose da fare: fidati, è il modo migliore per evitare di dimenticare compiti o commissioni importanti;

- se hai dei motivi di preoccupazione eccessiva sul lavoro, parlane con i tuoi capi. Può essere il modo giusto per trovare insieme una soluzione piuttosto che lasciare che la tensione dentro di te aumenti;

- riorganizza i tuoi obiettivi sul lavoro e rifletti su ciò che vuoi veramente raggiungere: la spossatezza tipica del burnout può farti capire che non sopporti più una certa routine;

- cerca di ritrovare l’entusiasmo per il tuo campo di lavoro esplorando nuove possibilità o facendo nuove esperienze che ti coinvolgano maggiormente;

- non pensarci due volte, e prenota subito una bella vacanza: in questo caso non si tratta di evasione o desiderio di fuga, ma di una vera e propria necessità  di staccare!


categorie Fare Carriera