did: cos’è la dichiarazione di immediata disponibilità e come richiederla.

26/10/2020 17:00:00

La dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (Did) è l’atto formale che determina l’inizio dello stato di disoccupazione di una persona. Questa operazione va effettuata sulle apposite piattaforme web (Did online) e consente di accedere ai servizi di reinserimento nel mercato del lavoro. Vediamo allora che cos’è la dichiarazione di immediata disponibilità, a chi è rivolta e come fare per richiederla.

stai cercando lavoro, segui i nostri consigli

clicca qui per saperne di più

che cos’è la did.

La Did è la dichiarazione che determina in maniera formale l’inizio dello stato di disoccupazione. A partire dal 1° dicembre 2017, infatti, viene considerato “in stato di disoccupazione” solo il cittadino del quale, in relazione alla Did rilasciata, sia riscontrabile l’identificativo univoco della Dichiarazione di Immediata Disponibilità in parola all’interno della Sap (Scheda anagrafico-professionale).

Tutti i cittadini che vogliano vedersi riconosciuto lo stato di disoccupazione possono provvedere ad essa, seguendo una delle seguenti modalità:

  • effettuare la propria registrazione online attraverso il Portale Nazionale per le politiche del lavoro: www.anpal.gov.it
  • essere supportati da un operatore del Centro per l’impiego nel rilascio della Did durante la registrazione online sul Portale Anpal
  • inserire la domanda sui Sistemi informativi del lavoro Regionali inviando la Did tramite cooperazione applicativa al Nodo di coordinamento nazionale (Ncn)

Perché siano ritenute valide, le dichiarazioni eventualmente presentate sui Sistemi informativi regionali devono essere associate esclusivamente da parte del Ncn:

  • a un codice univoco dotato di efficacia amministrativa
  • a un indice di profiling, che contiene informazioni come la distanza del soggetto dal mercato del lavoro dal punto di vista del coefficiente di potenziale svantaggio, calcolato sulla base dei dati anagrafici e delle informazioni rilasciate durante la registrazione

a chi è rivolta la Did.

Possono presentare la Did online

  • tutti i cittadini senza lavoro che non percepiscono indennità di sostegno al reddito
  • i disoccupati che percepiscono indennità di sostegno al reddito 
  • i lavoratori dipendenti che hanno ricevuto una lettera di licenziamento

Per fare chiarezza, è bene rimarcare che “sono considerati disoccupati i soggetti privi di impiego che dichiarano in forma telematica – si legge nel d.lgs. 150/2015 – al sistema informativo unitario delle politiche del lavoro di cui all’articolo 13, la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l’impiego”. A seguito dell’entrata in vigore del decreto legge numero 4 del 2019, la definizione di stato di disoccupazione è stata ampliata. In base a questo provvedimento e al chiarimento dell’Agenzia nazionale politiche attive lavoro (Anpal), infatti, possono mantenere lo stato di disoccupazione anche quei lavoratori che percepiscano un reddito annuo inferiore a 8145 euro in caso di lavoro subordinato e a 4800 in caso di attività autonoma o parasubordinata.

come si richiede online.

Per poter richiedere la Did online è necessario, innanzitutto, registrarsi al portale MyAnpal dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro. Due sono i modi per usufruire dei servizi forniti dall’Agenzia: 

  1. disporre delle credenziali Anpal (che si acquisiscono previa registrazione sul sito)
  2. essere in possesso dell’identità digitale per l’accesso ai servizi della pubblica amministrazione

Una volta in possesso dei requisiti suddetti, è possibile accedere al sito MyAnpal e, successivamente, richiedere la Did online. Sarà necessario compilare l’anagrafica utente e, quindi, scaricare la ricevuta del certificato. Questo documento, oltre ai dati anagrafici, contiene informazioni per una eventuale assunzione e per le agevolazioni di tipo contributivo, nonché i dati relativi al centro per l’impiego di riferimento.

Nel caso di registrazione diretta del cittadino tramite il Portale Nazionale per le politiche del lavoro, anche con il supporto dei Centri per l’impiego, sarà il sistema centrale ad inserire l’identificativo univoco nell’apposita sezione della Sap. Si vedrà riconosciuto lo stato di disoccupato anche chi inserirà la domanda attraverso il sistema regionale.

Dopo aver presentato la Did online sul sito Anpal, i cittadini saranno invitati a fissare un appuntamento conoscitivo con il Centro per l’impiego più vicino per analizzare il proprio profilo professionale attraverso le competenze maturate negli anni, individuare il percorso più adatto per la ricerca di un nuovo impiego e sottoscrivere il patto di servizio con l’Ente.

scopri i percorsi gratuiti per l'inserimento o il reinserimento nel mercato del lavoro.

clicca qui