quando la carriera porta lontano: le 10 cose da sapere per lavorare all'estero

17/05/2017 11:30:28

Lavorare all’estero diventa un’esperienza fondamentale se si desidera sviluppare una carriera a livello internazionale. Un periodo di lavoro in un altro Paese permette infatti di perfezionare la conoscenza delle lingue straniere, di entrare in contatto con culture diverse e di aprire i propri orizzonti, aggiungendo allo stesso tempo una voce molto interessante al proprio curriculum vitae.

Prima di accettare un’offerta di lavoro e partire, però, è opportuno raccogliere alcune informazioni utili per effettuare la scelta con consapevolezza e per stabilirsi sul luogo senza imbattersi in spiacevoli imprevisti. 

Ecco 10 consigli per chi vuole lavorare all’estero:

  1. Informatevi sull’azienda e sulla sua reputazione: prima di accettare un posto di lavoro raccogliete informazioni sulla stabilità dell’azienda, sul grado di soddisfazione dei suoi dipendenti e sul tipo di ambiente lavorativo in cui vi inserirete. Questo vi permetterà di capire se è davvero un’opportunità in grado di gratificarvi sia a livello professionale, sia personale. 
  2. Trovate informazioni su visti d’ingresso e permessi: le questioni burocratiche sono di fondamentale importanza. Consultando il sito del governo del Paese ospitante è possibile trovare le istruzioni sul tipo di permesso o visto richiesto per lavorare. Una volta ottenute, è opportuno avviare le procedure con congruo anticipo.
  3. Raccogliete informazioni sul costo della vita: lo stipendio offertovi vi permetterà di avere un tenore di vita soddisfacente? È una questione da considerare per non correre il rischio di ritrovarvi con il conto corrente vuoto dopo aver affrontato le spese per l’affitto e le bollette. 
  4. Informatevi sulla tassazione e le questioni fiscali: è consigliabile informarsi su come funzioneranno le imposte sul reddito una volta trasferiti all’estero, al fine di non incorrere in errori che potrebbero procurarvi sanzioni.
  5. Individuate contatti all’estero: potrebbe essere necessario un po’ di tempo per riuscire ad integrarsi e a stringere amicizie con i colleghi o le persone del luogo. Un modo per ovviare a ciò è quello di organizzarsi in anticipo cercando, già prima di partire, qualche contatto in zona, ad esempio chiedendo ad amici e conoscenti i riferimenti di un altro giovane italiano già trasferitosi all’estero, che possa fornirvi informazioni utili per stabilirvi e aiutarvi a creare una rete di amicizie sul posto.
  6. Raccogliete informazioni sulla cultura: vi aiuterà a sostenere conversazioni con i nuovi colleghi e ad ambientarvi. Online si possono trovare facilmente notizie su usi, costumi e abitudini del Paese che vi ospiterà. Anche le news sui programmi televisivi, i personaggi e la musica che vanno per la maggiore possono essere interessanti!
  7. Raccogliete informazioni sulla validità della patente: ogni Paese ha un Codice della strada specifico e regole precise per quanto riguarda la validità delle patenti straniere. Prima di mettervi al volante è opportuno scoprire tali norme.   
  8. Munitevi di una carta di credito internazionale: potrebbe volerci un po’ prima di riuscire ad attivare un conto corrente all’estero ed ottenere una carta di credito. Prima di partire, quindi, può essere utile richiedere una carta di credito ad una banca che opera a livello internazionale.
  9. Preparatevi ad affrontare le barriere linguistiche: sia nel caso conosciate bene la lingua, sia nel caso siate poco ferrati con l’idioma, preparatevi a dover affrontare barriere linguistiche. È molto probabile, infatti, che il dialetto locale o lo slang rendano difficile capire ciò che vi viene detto. Ci vorrà del tempo, ma un po’ alla volta vi abituerete.
  10. Preparatevi agli eventuali imprevisti: ottimismo e positività sono fondamentali, soprattutto in circostanze come quella di un trasferimento all’estero che richiedono una buona dose di coraggio ma, in via preventiva, è sempre bene cercare di accumulare nel tempo un po’ di risparmi, per essere pronti ad affrontare eventuali situazioni difficili.