come diventare elettricista: percorsi e formazione.

20/04/2016 17:17:58

Un elettricista abilitato ha conseguito un diploma professionale con indirizzo elettrotecnico presso una scuola professionale che può essere anche regionale. Si tratta di una figura professionale molto richiesta, in cui conta sia la preparazione teorica e la capacità di utilizzare e scegliere i macchinari migliori, sia l’effettiva manualità della persona. L’elettricista è un vero e proprio esperto che può fornire anche consulenze in base alle esigenze dei singoli clienti, o ricoprire il ruolo di addetto ai controlli di grandi impianti elettrici.

Vediamo nel dettaglio qual è il percorso per intraprendere questa carriera e i suoi possibili sbocchi.

Il diploma professionale

Perché sia abilitato alla professione, l’elettricista deve aver conseguito un diploma presso unascuola professionale che ne attesti le competenze. 

Questa comprende un corso di base, che fornisce una preparazione di tre anni anche teorica con materie di indirizzo, e due anni di specializzazione. Alcune scuole superiori prevedono per gli studenti la possibilità di iniziare un tirocinio o un apprendistato presso un’azienda a partire proprio dal quinto anno. In alternativa, è opportuno iniziare il tirocinio (che può essere svolto anche presso il laboratorio di un artigiano privato e non necessariamente in una azienda) non appena ottenuto il diploma. 

Il titolo è sufficiente di per sé per iniziare a cercare lavoro. Tuttavia, è bene preparare con accuratezza il Curriculum con le esperienze svolte, ed è utile svolgere un corso per migliorare il proprio inglese. 

Come trovare lavoro: sbocchi professionali

Per trovare lavoro, ci si può rivolgere innanzitutto a un’agenzia per il lavoro per cercare un posto in un’azienda. Tuttavia, questo non è l’unico sbocco professionale per l’elettricista. Si può, infatti, scegliere di mettersi in proprio aprendo una Partita Iva e iscrivendosi alla Camera di Commercio. In questo caso sarà necessario versare una quota per diventare socio effettivo. 

Infine, un aspetto importantissimo da non sottovalutare sia da parte di chi ha appena iniziato, sia da parte di chi ha già una carriera avviata, è quello dell’aggiornamento costante. È consigliabile seguire corsi sui metodi e le tecniche più aggiornate (spesso organizzati anche dalle Regioni o dagli Istituti di formazione della zona) per essere sempre al passo con i tempi e fornire il miglior servizio possibile ai propri clienti.