l'employer branding

In un mercato del lavoro competitivo come quello attuale, l'employer branding è uno strumento cruciale per attrarre e trattenere i talenti giusti per l'organizzazione. L'employer branding consente alle aziende di reclutare nuove risorse qualificate e promettenti e ne favorisce il senso di appartenenza stimolando la loro identificazione con l'azienda. Accresce anche la visibilità dell'organizzazione nel mercato del lavoro, facendola emergere rispetto ai competitors.

Nella ricerca Randstad Award si trovano indicazioni per creare un proprio EVP (Employee Value Proposition) credibile ed ottenere il massimo dal proprio Employer Branding.

‘Paesi, aziende e dipendenti hanno tutti esigenze leggermente diverse. L'employer brand dovrebbe quindi cercare di articolare e convogliare le ricche e variegate caratteristiche distintive che rendono unica un'organizzazione.’

Jacques van den Broek,CEO Randstad

nelle aziende con employer brand forte

  • 10%
    più contenute le spese per il personale
  • 28%
    più basso il turnover del personale
  • 46%
    inferiore il costo di assunzione indicizzato
  • 84%
    lascerebbe l'impiego attuale per un'azienda con reputazione migliore

country report

Ogni anno raccogliamo i risultati nazionali del Randstad Award relativi all'employer branding per 15 settori strategici nel country report. Il tema affrontato quest'anno riguarda smart working e flessibilità nel lavoro. Cosa pensano a riguardo i lavoratori italiani?

richieda i report ora

distinguersi con l'employer branding

Cosa rende un datore di lavoro attrattivo per i suoi dipendenti, anche potenziali? Come attrarre e trattenere i professionisti più qualificati, le risorse con competenze difficili da trovare e i talenti più brillanti?

"Standing out" è un volume curato da Randstad Holding che contiene sei interviste a HR executive di organizzazioni che si sono distinte in modo particolare per gli ottimi risultati raggiunti nell'indagine Randstad Award.

richieda la sua copia ora