il report dell’inps sui “nuovi rapporti di lavoro” ed i dati sulla somministrazione.

18/09/2015 17:47:47

L’Inps ha recentemente pubblicato il report, relativo al periodo gennaio-luglio di quest’anno, contenente i dati sui nuovi rapporti di lavoro.

Si tratta di dati positivi, che confermano la tendenza ad un aumento generale del numero dei rapporti a tempo indeterminato e delle trasformazioni in contratti a tempo indeterminato (sia di contratti a termine che di apprendistati). Contemporaneamente si riducono le assunzioni con apprendistato, mentre restano stabili i numeri sui contratti a termine.

Il rapporto Inps si sofferma inoltre sulla distribuzione, a livello regionale, delle nuove assunzioni, dei rapporti di lavoro per qualifica (con un “leggero aumento della quota di impiegati”), delle diverse fasce di retribuzione e sull’incremento del full-time rispetto al part-time.

Come nel rapporto annuale sulle comunicazioni obbligatorie del Ministero del lavoro, nel report si precisa che “sono stati rilevati tutti i rapporti di lavoro attivati nel periodo, anche quelli in capo ad uno stesso lavoratore, con riguardo a tutte le tipologie di lavoro subordinato, incluso il lavoro somministrato e il lavoro intermittente”.

Proprio con riferimento alla somministrazione, segnali ulteriormente positivi arrivano dalla nota congiunturale dell’osservatorio di Ebitemp e Formatemp, i cui dati evidenziano la crescita del monte retributivo, del numero medio mensile di lavoratori occupati e delle ore lavorate, con, contemporaneamente, una riduzione del numero dei disoccupati e, dunque, una crescita complessiva del settore.  

categorie Norme e Diritti