women@forbes, l’iniziativa di forbes per una digital economy più rosa.

23/08/2016 11:18:37

Una nuova generazione di donne imprenditrici sta crescendo. Donne che terminano gli studi con voti più alti degli uomini. Donne che fanno il loro ingresso nel mercato del lavoro in misura maggiore rispetto agli uomini, arrivando a costituire il 57% della forza lavoro complessiva. Donne che, giovanissime, avviano start up o che, non più giovani, trovano la forza per ricominciare. Donne che impegnate in due lavori, tra l’uno e l’altro trovano il tempo per aggiornarsi e aggiungere nuove esperienze ai loro curriculum, per poi trasformare i loro lavori extra da freelancer in nuovi business.

La strada da percorrere per essere prese sul serio, però, è ancora tanta: nonostante un recente studio di Pew Reserch riveli come il 61% delle donne Millennial aspiri ad occupare posizioni dirigenziali ed un altro 72% desideri lasciare l’impiego attuale per mettersi in proprio, nei fatti esse rappresentano solo un quarto del senior management di Wall Street o della Silicon Valley.

E, a proposito di Silicon Valley, è proprio una delle sue donne più potenti, l’israeliana co-CEO di Oracle Safra Catz, ad avere di recente posto l’accento sull’assenza delle donne nella digital economy, nel corso di un suo intervento a Tel Aviv. Fra le 20 top manager delle aziende S&P500 (le 500 aziende USA a maggiore capitalizzazione) e una delle massime esperte di business digitale al mondo, Catz sostiene con fermezza la necessità che le donne si affermino nel settore delle nuove tecnologie perché, senza l’apporto di metà della popolazione in termini di creatività e competenze, questo stenterà a trovare nuovi sbocchi futuri.

Al sistema attuale, insomma, deve essere impresso un cambiamento: sfida colta da Forbes con il lancio, il 15 giugno scorso, di un interessante progetto, Women@Forbes, che punta tutto sulle “digital woman” e sulla costruzione di nuove professionalità per il rilancio dell’economia. Women@Forbes è un network digitale multipiattaforma con cui Forbes intende promuovere l’adozione del digitale da parte delle donne e favorirne l’avanzamento di carriera nella digital economy.    

L’iniziativa è nata da un dato di fatto: il 28% dei visitatori mensili del portale Forbes.com è costituito da donne Millennial. Di qui l’idea di offrire, su più piattaforme ma in maniera del tutto integrata nel sito, contenuti ad hoc prodotti da donne imprenditrici per le loro stesse colleghe animate dal desiderio di muovere i primi passi nel settore, allo scopo di fornire esempi e soluzioni concrete su cui fare affidamento per avanzare professionalmente.     

La nuova iniziativa editoriale di Forbes sta riscuotendo successo anche grazie alla strutturazione in 4 canali.

Contenuti business-oriented

Articoli, video e gallerie fotografiche trattano di una varietà di argomenti di interesse per il business: da approfondimenti di tecnologia a racconti di casi di successo di startupper o imprenditrici navigate, da consigli sull’approccio migliore da adottare per chiedere un aumento di stipendio a testimonianze di lifestyle, come le difficili esperienze di connubio vita/lavoro. 

Attività di live mentoring

L’obiettivo del programma di incontri dal vivo di Women@Forbes è non solo la conoscenza di punti di vista originali e strategie di successo, ma anche il networking, il fare rete proprio in virtù dell’approfondimento della conoscenza reciproca - è, questo, uno dei fondamenti delle teorie femministe del Novecento, ripresentato in ottica “digital”.

Podcast

Dieci podcast dal tono leggero e divertente, ma dal contenuto professionale, saranno distribuiti sul Forbes Podcast Network lanciato lo scorso aprile, realizzati per l’occasione da e per donne imprenditrici. 

Community engagement

Idee, racconti e ispirazioni potranno essere condivisi sui canali social Facebook e Twitter di Women@Forbes con l’hashtag #BreakTheFuture. Lo stimolo delle conversazioni sui social è fondamentale per coinvolgere la community in un rapporto quanto più stretto e vero possibile, oltre che per trovare nuovi spunti di riflessione che possano tornare utili a tutte.

Per la redazione dei contenuti sui 4 differenti canali sono stati chiamati 50 nuovi contributor. Donne imprenditrici che forniranno consigli sulla base della loro esperienza ed alimenteranno le conversazioni con le lettrici di Forbes.com intorno a topic più o meno specifici: finanziamento di innovazioni tecnologiche, capacità di esercitare pressione sui soggetti giusti, il valore del fallimento lungo la strada verso il successo, l’importanza della meditazione, gestione delle finanze personali e personal branding. Il tutto con l’obiettivo di venire incontro alle molteplici esigenze delle loro colleghe e incoraggiarle nel corso del loro avanzamento professionale. 

categorie News Aziende , digital HR