Uno dei tanti settori che sta vivendo profondi cambiamenti dovuti alla diffusione delle tecnologie digitali è quello industriale, che proprio grazie all’introduzione di Internet e delle connected technologies sta assistendo alla comparsa di nuove forme di business e all’avvicinamento di settori che fino a pochi anni fa erano lontanissimi. 

Prendiamo in considerazione, ad esempio, il settore automotive, anch’esso influenzato profondamento dalle nuove possibilità offerte dalla tecnologia. In quest’ambito si assiste, ad esempio, alla diffusione delle connected car, automobili in cui la connessione Internet è integrata direttamente nel veicolo e dà la possibilità di accedere a nuovi servizi sviluppati appositamente per gli automobilisti. Alcuni esempi sono gli avvisi sulla sicurezza stradale, il traffico, oppure funzionalità più legate ai social e all’intrattenimento. Proprio in Italia il settore delle connected car è piuttosto vivace. 

L’integrazione di tecnologie per la connessione nei veicoli sta fornendo la base per l’avvicinamento di campi già in qualche modo affini, come automotive e insurtech – ossia il settore dei servizi assicurativi forniti sfruttando le potenzialità della tecnologia – ma anche di ambiti radicalmente diversi, come automotive e fintech, settore che vede la fornitura di servizi finanziari attraverso le tecnologie digitali.

E proprio l’interazione tra i settori automotive e fintech sta introducendo nuove opportunità di business, con la nascita di numerose startup e l’ideazione di servizi innovativi che promettono di cambiare radicalmente, nei prossimi anni, la vita di chi si mette al volante di un’auto. 
Tra le possibilità prospettate dalle aziende fintech che si approcciano al settore automobilistico spicca quella di effettuare pagamenti – ad esempio di pedaggi, parcheggi, benzinai, autolavaggi e spese alle stazioni di servizio – senza scendere dalla macchina, utilizzando comandi vocali.

La collaborazione tra aziende operanti nello sviluppo e produzione di tecnologie e software, società di servizi finanziari e compagnie del mercato automotive sta aprendo un ampio ventaglio di possibilità e di soluzioni innovative per i consumatori. Un esempio è quello della di U.S. Bancorp, gruppo bancario statunitense che si è posto l’obiettivo di creare un sistema di pagamento diretto tramite la macchina, con le credenziali dell’utente che vengono memorizzate automaticamente dal veicolo.

Insomma, l’intersezione dei settori automotive e fintech resa possibile dall’innovazione digitale sta aprendo la strada ad una vera e propria rivoluzione, e le aziende che sapranno diventare protagoniste di questo processo avranno grandi opportunità di successo.