il leader nell'era dei millennials.

28/07/2016 12:11:27

La leadership è da sempre la competenza indiscussa che tutti i manuali dicono un buon capo debba avere per poter condurre un team al raggiungimento dei risultati aziendali. E l'azienda è da sempre un'organizzazione di persone che ne rende complessa la gestione.

Oggi le persone che un leader deve gestire sono cambiate, i cosiddetti Millenials sono donne e uomini nati e cresciuti in un mondo elettronico/digitale e si relazionano con il mondo attraverso i social networks: sono ottimiste, concentrate su cosa li rende felici, cercano l'equilibrio vita-lavoro e un clima aziendale sereno. Questi individui devono lavorare con la precedente generazione, cresciuta con altri valori altrettanto impattanti sulle loro vite lavorative. Per l'azienda è necessario che tutti quanti lavorino insieme collaborando per raggiungere obiettivi condivisi, con lo scopo di produrre valore per l'organizzazione.

Allora il leader di oggi deve prima di tutto ascoltare, capire le persone che lo circondano e lavorano insieme a lui; deve dedicare tempo, stare con loro, ma soprattutto fare con loro. Deve ricordare che le persone vogliono essere coinvolte, desiderano partecipare, hanno proposte da avanzare. Il leader di oggi deve essere in grado di dare spazio alle loro idee, alle loro iniziative e fare parte del gruppo.

Il nuovo capo ha da una parte la capacità di prestare attenzione al singolo individuo, di supportare la sua crescita personale e professionale attraverso la costruzione di un canale esclusivo con lui. Dall'altra deve entrare in relazione con il gruppo, collaborare, favorire la costruzione di relazioni tra le risorse che lo compongono.

È il team infatti a fare ogni giorno la differenza nel contribuire al raggiungimento degli obiettivi, il suo modo di interagire, di cooperare, di generare idee innovative, di trovare soluzioni.

Coinvolgimento, incoraggiamento, supporto sono i termini che appartengono ad un buon leader moderno. Per questo il nuovo leader deve egli stesso essere legato all'organizzazione attraverso quelle stesse modalità, deve trovare sostegno quando occorre, deve poter sbagliare per poi correggere immediatamente la rotta, deve saper leggere e interpretare le richieste che provengono direttamente e indirettamente dall'esterno e dall'interno dell'organizzazione e trovare continuamente strade nuove per raggiungere gli obiettivi insieme alla sua azienda.

categorie News Aziende