hr trends and salary survey 2016: approcci e strategie nella gestione del capitale umano

08/07/2016 15:49:06

L’HR Trends and Salary Survey 2016 è un ricerca realizzata da Randstad Professionals che fotografa i principali approcci e strategie nella gestione del capitale umano, dei talenti e dei modelli organizzativi, fornendo inoltre i livelli retributivi di oltre 70 figure professionali nelle principali funzioni aziendali.

L’indagine, condotta parallelamente in altri 8 Paesi, ha visto intervistati circa 200 tra CEO, CFO, HRD di aziende dei settori industria e servizi.

Marco Ceresa, AD di Randstad Italia, commenta così la ricerca: “Per attirare e trattenere i talenti è cruciale, oltre a costruire un’immagine aziendale solida e affidabile, capire le persone e quali sono i fattori che li ancorano all’azienda per cui lavorano o per cui vorrebbero lavorare. Al fine di garantire il coinvolgimento dei dipendenti e mantenere l’impegno a livelli elevati, è essenziale aiutare i candidati e i dipendentia valutare i propri talenti, le capacità, i bisogni e i valori, elementi che, se presenti nella vita professionale, possono stimolare la motivazione e determinare un rapporto più stabile e durevole con la realtà lavorativa. Questo contribuisce a trovare le persone giuste e creare, un legame saldo con la cultura e i valori dell'organizzazione”.

Le aziende stanno evolvendo verso nuovi e diversi modelli organizzativi dove all’analisi delle competenze si affiancano valutazioni e studi sempre più sottili riguardanti la componente attitudinale delle persone.
L’esigenza è quella di muovere verso organigrammi e strutture sempre più circolari e dinamiche dove i fattori distintivi e premianti sono comunicazione, fiducia, flessibilità, collaborazione e riconoscimento. Parliamo di organizzazioni liquide.

Secondo Flavia Dagradi, Market Research Executive di Randstad Italia e responsabile della ricerca, l’organizzazione liquida “è un modello concentrico, meritocratico, orientato al valore, che consente un comportamento stigmergico, capace di ingaggiare, coinvolgere, ispirare, dove autenticità, trasparenza e accessibilità diventano codici condivisi”. 
Le gerarchie assumono connotazioni meno nette e la burocrazia si assottiglia con lo scopo di permettere il libero flusso di idee, l'innovazione e l'evoluzione.

L’HR Trends and Salary Survey 2016 evidenzia come l’entusiasmo e l’energia all’interno dell’ambiente di lavoro siano essenziali per migliorare la produttività e più in generale la qualità delle mansioni svolte. L’80% degli intervistati dichiara che è possibile indurre la passione professionale nelle persone, lavorando principalmente su 3 leve fondamentali: valorizzazione e accrescimento delle competenze, riconoscimento e apprezzamento del lavoro svolto, coinvolgimento continuativo in progetti strategici.

In un contesto economico e lavorativo in rapida evoluzione, è fondamentale che la divisione risorse umane possa rivestire un ruolo sempre più centrale all’interno della vita aziendale.
Occorre quindi modificare i consueti paradigmi: è emerso dall’indagine che se da una parte l’area HR dovrebbe cercare di essere più focalizzata sul business oltre che allineare l’attitudine dei dipendenti alla cultura aziendale, dall’altra sarebbe necessario un maggior coinvolgimento nelle decisioni strategiche con lo scopo di affrontarle con sempre nuovi strumenti e prospettive.

categorie News Aziende