il potere delle immagini (parte 2): come usare le instagram stories per consolidare l'employer brand.

05/07/2017 11:03:55

Il web fornisce molte piattaforme attraverso le quali promuovere l’immagine di un’azienda e attirare nuovi talenti. Una di queste è Instagram, applicazione utilizzata quotidianamente da milioni di persone in tutto il mondo - secondo quanto dichiarato a febbraio dallo stesso Mark Zuckerberg, CEO di Facebook e proprietario della piattaforma, si tratta di 400 milioni di utenti attivi al giorno - che permette di condividere immagini e, a partire dall’agosto 2016, anche brevi “storie”. Per chi non lo sapesse, le Instagram Stories non sono altro che brevi video costituiti da una serie di immagini in sequenza, che restano visibili al pubblico per un periodo di tempo limitato. 

Questo formato era stato lanciato alcuni anni fa da Snapchat, ma ora la versione di Instagram ha avuto un vero e proprio boom e ha superato la rivale arrivando a contare circa 200 milioni di fruitori quotidiani; un numero enorme e destinato a crescere ancora. 
Sembra quasi superfluo sottolineare, quindi, come utilizzare le Stories di Instagram abbia delle enormi potenzialità non solo nella promozione di prodotti e servizi, ma anche nella creazione e diffusione di un employer brand forte e capace di attrarre nuovi utenti/consumatori.

Dopo aver illustrato come sfruttare le immagini su Instagram a questo scopo, quindi, parleremo ora di come un’organizzazione può utilizzare le Stories per promuovere la propria immagine presso un vasto pubblico di potenziali dipendenti attraverso una strategia di visual storytelling. Pianificando attentamente i contenuti da condividere sulla piattaforma, infatti, si può creare una vera e propria narrazione in cui un’azienda può raccontare se stessa e i propri valori in momenti e contesti diversi.

Analizziamo alcune strategie di employer branding attraverso le Stories di Instagram.

  • Diffondere momenti di vita in ufficio: è possibile creare piccole Stories in cui si mostrano momenti del lavoro quotidiano o di condivisione. Si può scegliere anche di raccontare un’intera giornata in ufficio attraverso il punto di vista di manager e dipendenti. Questa opzione richiede un vaglio preliminare dei contenuti con cui creare la “storia”. 
  • Pubblicare contenuti di valore: preparando brevi “guide” brandizzate con consigli e notizie sul settore di riferimento - ovviamente in versione molto sintetica, rimandando poi al contenuto esteso attraverso un apposito link - si può iniziare ad essere percepiti come esperti e punti di riferimento, guadagnando prestigio agli occhi di chi è in cerca di lavoro.  
  • Condividere momenti importanti: attraverso le Stories si possono condividere con i propri “seguaci” i traguardi raggiunti o i riconoscimenti ricevuti.
  • Utilizzare l’opzione Live: è in corso un evento importante per l’azienda? È possibile creare brevi video live che permetteranno al pubblico di prendervi parte a distanza. Questo strumento ha grandi potenzialità, perché nel momento in cui si inizia un live i follower ricevono una notifica che li avverte della presenza dello streaming in diretta.
  • Sfruttare gli hashtag: anche nel caso delle Stories è importante utilizzare sapientemente gli hashtag. Selezionandone alcuni appropriati per il proprio brand e settore si può attirare l’attenzione di un pubblico sempre più ampio, aumentando gradualmente i propri follower e quindi il bacino di potenziali nuovi talenti. 

Per concludere, quindi, è evidente come le Instagram Stories siano un ulteriore strumento a disposizione di chi intende sfruttare il potere delle immagini per promuovere il proprio Employer Brand presso un ampio pubblico. Studiando quindi un’opportuna strategia, attraverso le Stories si possono veicolare i valori di un’azienda in modo unico, distinguendosi dalla massa di imprese e organizzazioni che già popolano questa piattaforma.

categorie Employer Branding