Le 5 tecniche più efficaci per attrarre i candidati passivi

I “candidati passivi” sono quelli che, a differenza di quelli “attivi”, non inviano il proprio CV in risposta ad annunci di lavoro o semplicemente non s’informano su nuove occasioni lavorative, perché sono già occupati in altri settori

Questi candidati potrebbero però davvero rispondere alle tue esigenze e scovarli, spingendoli ad uscire allo scoperto, potrebbe essere la carta vincente per arricchire la tua azienda di nuovi talenti in possesso di competenze specifiche. Entriamo subito nel dettaglio e scopriamo come fare per attirare questi candidati ed avere a disposizione maggiori opportunità per un’efficace selezione del personale.

Come attrarre i “candidati passivi” in 5 semplici mosse

  1. Usare piattaforme social come Facebook e Twitter, oltre ai classici canali legati al mondo del lavoro come LinkedIn, facendo ricerche avanzate ed utilizzando gli hashtag in base alla figura che si vuole attirare. Approfondire anche canali alternativi come TalentBin e community verticali - ad esempio Stack Overflow, che raccoglie sviluppatori da tutto il mondo -, perché possono fornire ai responsabili HR una lista enorme di candidati passivi, selezionati per competenze. Il sourcing online può dare davvero grandi soddisfazioni, perché permette di venire a conoscenza delle competenze della risorsa selezionata e di intercettare talenti che non sono presenti sui canali tradizionali.

  2. Stringere relazioni incontrando personalmente nuovi possibili candidati passivi. Frequentare i posti giusti e collegarsi in questo modo con persone che già hanno un’occupazione consente ai selezionatori di disporre di una corsia preferenziale nel processo di selezione, perché tutto viene a basarsi sulla fiducia che innesca l’incontro diretto con una persona. Siti come eventbrite.com o meetup.com sono da tenere sempre sotto controllo, perché potrebbero consigliarti l’evento giusto cui prendere parte e darti la lista completa di chi sarà presente alla manifestazione. Tutte le informazioni reperibili prima di partecipare all’evento potranno ancora una volta aiutare nella selezione della risorsa ricercata. Perfetti anche gli eventi organizzati dalle Università, dagli Istituti di Ricerca e meeting di altro tipo, in occasione dei quali è possibile stabilire importanti connessioni con professionisti.

  3. Chiedere ai propri colleghi e dipendenti. Un’altra ottima tecnica per attrarre candidati passivi può essere quella di parlare direttamente con gli impiegati già assunti dall’azienda e chiedere loro di fare ricerche all’esterno tra amici e familiari, perché spesso il passaparola ha più valore di altre strategie. Descrivete loro attentamente il ruolo ricercato e restate in attesa di proposte. Un’altra idea può essere quella di riprendere contatti anche con candidati conosciuti in passato. Le Risorse Umane dovrebbero infatti sempre controllare il database aziendale, perché una persona che non rispondeva nel passato al profilo ricercato può invece essere perfetta per il presente. 

  4. Employer Branding. Torniamo ancora una volta sull’importanza di curare in modo personalizzato le tecniche di employer branding per attirare a sé i talenti migliori, che siano questi candidati attivi o passivi. L’attrattività di un’azienda dovrebbe infatti essere sempre ai massimi livelli grazie ad una presenza online ed offline studiata e coerente, che dia valore ai propri punti di forza.

  5. Prima di iniziare la ricerca dei candidati passivi bisogna fare chiarezza. Questi ultimi hanno infatti bisogno - più di quelli attivi - di informazioni utili e precise. Per trovare il coraggio di abbandonare un posto di lavoro per approdare in una nuova società, un professionista ha bisogno di avere in mente un quadro chiaro di cosa si troverà di fronte. Importante sarà, quindi, essere onesti circa gli orari lavorativi, gli stipendi, le mansioni richieste e gli eventuali benefit. La ricerca Randstad Employer Brand 2017 ha dimostrato che il datore di lavoro ideale per i lavoratori italiani è quello che offre work-life balance, atmosfera di lavoro piacevole, sicurezza del posto di lavoro: assicuratevi di comunicare tutti i plus che la vostra azienda ha da offrire. 
< torna alla pagina precedente