impatti e vantaggi dell’HR Technology

L’industria tecnologica per le risorse umane sta crescendo in maniera esponenziale. Solo nel 2016 gli azionisti hanno immesso più di 1,96 miliardi di dollari nel mercato delle aziende tecnologiche per le risorse umane in tutto il mondo. Di conseguenza, il numero degli strumenti per la selezione e la gestione del personale e altri tool per le risorse umane immessi sul mercato sta crescendo giorno dopo giorno. 
Questa ondata di tecnologia HR di nuova generazione utilizza sistemi di elaborazione dati, apprendimento automatico, intelligenza artificiale, automazione avanzata e altre tecnologie dirompenti per perfezionare strumenti già esistenti e creare soluzioni innovative dotate del potenziale per trasformare la gestione del personale e, soprattutto, fornire alle aziende un vantaggio significativo sui loro concorrenti.

Le aziende lungimiranti si sono già sottoposte alla trasformazione digitale per trarre vantaggi dal cloud, dal cosiddetto IoT (Internet of Things, Internet delle cose), e dal fatto di poter avere qualsiasi cosa, ovunque e su qualsiasi device. È per questo che a molti procurarsi e applicare  la tecnologia per le risorse umane di nuova generazione sembra il prossimo passo, nonché il più logico. Ad ogni modo, prima di prendere la decisione di investire nelle nuove tecnologie per le risorse umane, è essenziale avere un quadro d’insieme completo del suo potenziale impatto. 

Il dirompente potenziale della tecnologia HR: cos’è c’è in ballo?

L’industria 4.0 rappresenta innegabilmente un momento critico per le risorse umane e gli uffici gare. La persistente scarsità di competenze in un mondo degli affari che richiede una costante innovazione ha reso ancora più chiaro che il capitale umano è la chiave per un posizionamento competitivo. Di conseguenza, un crescente numero di manager non considera più il reparto risorse umane come un semplice ufficio amministrativo, bensì come un partner strategico sul quale l’azienda può fare affidamento per assicurarsi talenti di qualità.

Allo stesso modo, mentre la maggior parte dei CEO si focalizza sulla riduzione dei costi, l’ufficio gare gioca un ruolo chiave per ottenere redditività e crescita. Quando arriva il momento di investire nella tecnologia per le risorse umane, l’ufficio gare non è solo responsabile del contenimento dei costi e della riduzione del rischio, ma deve anche garantire che ogni investimento fatto sia rilevante per la strategia a lungo termine dell’azienda.

La tecnologia per le risorse umane di nuova generazione comunque sta già scombussolando il settore HR e continuerà a farlo nell’immediato futuro. Molti professionisti delle risorse umane temono che chatbots e altri strumenti guidati dall’intelligenza artificiale priveranno della parte “umana” le risorse umane, trasformando i colloqui in esperienze impersonali per i candidati. Un’altra paura è che l’automazione avanzata finirà per eliminare la figura dei responsabili HR e anche di altre posizioni, sebbene inizialmente sembri più che altro farsi carico di alcuni compiti cambiando quindi le responsabilità nel lavoro.

Allo stesso tempo i software per la risorse umane di ultima generazione cambiano il modo in cui le aziende prendono contatti e gestiscono i talenti, e anche il modo nel quale creano le strategie per il personale. I software HR possono essere utilizzati per ottimizzare i processi di selezione,  attivare la cosiddetta “mobile integration” (collegamento tra database e dispositivi aziendali e device mobili dei dipendenti ndt), accedere a database di candidati basati su un cloud e, tra le altre cose, anche migliorare l’employer branding. Tuttavia, le aziende non possono trarre vantaggio dalle nuove tecnologie se non hanno accesso a talenti con le competenze adeguate. Inoltre, impiegare queste nuove soluzioni potrebbe dare il via a una modifica organizzativa, e le aziende hanno bisogno di prepararsi a gestire un tale cambiamento.

Con così tante cose in ballo, la sfida per l’ufficio gare e per quello delle risorse umane è capire come sfruttare strategicamente la tecnologia HR in questo territorio ancora inesplorato, per ottenere il successo a livello organizzativo e per selezionare i migliori investimenti per le loro aziende. Comprendere i rischi e i vantaggi coinvolti è fondamentale per la riuscita di questa impresa.

I rischi della tecnologia HR

Comprensibilmente, tutti i produttori di soluzioni tecnologiche HR promettono significativi benefici per gli affari. In realtà, adottare le nuove tecnologie comporta sempre dei rischi e non sono sempre causati dai software. Le aziende devono essere consapevoli delle seguenti insidie:

- Problemi di sicurezza e norme: le regole per la protezione della privacy stanno diventando sempre più rigide – e a ragione. Nel 2016, secondo l’Identity Theft Resource Center, quelle delle aziende hanno rappresentato quasi il 45,2% di tutte le violazioni dati degli Stati Uniti. Inoltre, ricerche condotte dal Ponemon Institute, hanno dimostrato che, globalmente, in media le violazioni dati hanno coinvolto più di 24,000 documenti e hanno comportato un costo di circa 3,62 milioni di dollari. Prima di applicare nuove tecnologie, le aziende devono assicurarsi di essere in conformità con tutte le norme applicabili e di non avere punti deboli che possano mettere a rischio informazioni riservate dei loro impiegati o clienti.
 
- I software potrebbero diventare obsoleti: mentre le startup a capitale di rischio hanno migliori percentuali di successo rispetto a quelle autofinanziate, le possibilità di fallimento sono comunque alte. Inoltre, l’industria della tecnologia è notoriamente instabile, e un’app che oggi sembra promettente, domani potrebbe essere eclissata da qualcosa di completamente diverso. Per giustificare l’investimento richiesto per le nuove tecnologie HR, è importante verificare che i produttori del software abbiano prospettive di affari a lungo termine, cosicché le app possano essere migliorate e aggiornate per andare incontro ai requisiti tecnici e alle condizioni del mercato in continua evoluzione.

- Fallimento nel raggiungere il ROI (Return on Investment, ossia utile sul capitale investito) preventivato: anche se il nuovo strumento funziona perfettamente, potrebbe non produrre i risultati sperati. Per questo possono esserci diverse cause, inclusa la poca conoscenza della corretta applicazione dello strumento e la mancanza di personale con le competenze tecniche necessarie per ottimizzare il suo utilizzo.

Sviluppi e vantaggi della tecnologia HR di ultima generazione

Nonostante i possibili rischi, le soluzioni HR di ultima generazione offrono anche vantaggi significativi. Questo è particolarmente importante per le aziende che cercano di espandersi a livello internazionale e preparano strategie a lungo termine di ricerca di nuovi talenti per i prossimi tre o cinque anni. Ecco alcuni dei più interessanti sviluppi nella tecnologia HR, insieme ai loro potenziali benefici:

- App per la gamification (ludizzazione): test di competenze “ludici” e valutazioni psicometriche possono migliorare l’impegno del candidato e accrescere i risultati dell’assunzione.

- Selezione automatizzata e processi di assunzione: il controllo automatizzato delle referenze e quello dei flussi di lavoro per le assunzioni snellisce le mansioni delle risorse umane, mentre al tempo stesso garantisce la qualità del candidato, minimizzando i rischi e riducendo i costi.

- Talent Analytics: i talent analytics producono risultati sia a grandi che a piccoli livelli. Le aziende possono utilizzare queste conoscenze per ottimizzare ogni cosa, dalla selezione e dall’assunzione fino alle analisi di strategie e delle performance dei candidati. Quando vengono propriamente applicati, i talent analytics possono essere utilizzati anche per prevedere la richiesta di competenze e anticipare le tendenze del mercato del lavoro, fattore che permette alle aziende di creare strategie di forza lavoro redditizie a lungo termine. 

- App per migliorare la selezione: le app che offrono maggiori funzioni per le selezioni, come ad esempio referenze personali del candidato, colloqui online, network e community di candidati, migliorano la qualità del candidato stesso, vanno a costruire database di talenti e migliorano l’employer brand.

- Chatbots:  gli assistenti virtuali basati su chatbots possono aiutare i manager HR a navigare sulle varie piattaforme, trovare informazioni e unirle insieme. Possono essere anche usati come guide durante il processo di selezione per migliorare l’esperienza del candidato.

- App per la gestione della forza lavoro mobile: quando velocità e qualità sono fondamentali, le app di gestione per forza lavoro mobile posso mettere in contatto le aziende con candidati esterni qualificati e controllati.


Come usare a proprio vantaggio la tecnologia HR

Le tecnologie HR di ultima generazione giocheranno chiaramente un ruolo decisivo nel futuro della selezione e della conservazione di nuovi talenti. Ecco perché è fondamentale per le risorse umane e per l’ufficio gare fare un’attenta valutazione dei bisogni dell’azienda e realizzare l’analisi del valore dei prodotti disponibili prima di prendere qualsiasi decisione circa l’acquisto. Considerando il crescente volume delle nuove app per le  risorse umane, è anche consigliabile richiedere il supporto di un partner esperto in strategie del lavoro che non solo passi al vaglio i nuovi strumenti per selezionare i migliori, ma utilizzi anche la sua conoscenza del panorama lavorativo e delle metodologie delle risorse umane per aiutare l’azienda a compiere scelte strategiche che possano supportare i propri obiettivi operativi a lungo termine.

 
< torna alla pagina precedente