employer branding e social media: cosa possiamo imparare da microsoft?

Se il colosso dell'informatica Microsoft è stato nominato uno dei migliori ambienti lavorativi del mondo non è certamente un caso. Tra i vari fattori che lo rendono particolarmente efficiente e solido troviamo un’efficace strategia di employer branding. La multinazionale del settore informatico risulta essere infatti un esempio da imitare, soprattutto per quanto riguarda la selezione di risorse in tempi brevissimi. 
Negli ultimi anni, infatti, Microsoft ha saputo rinnovare le proprie strategie di reclutamento, oramai diventate obsolete e sovraccariche, avvalendosi del valido aiuto dei social media. 

Di fronte alla necessità di diventare sempre più competitiva per attrarre i migliori talenti sul mercato, piuttosto che procedere in modo frammentario con siti distinti per nazionalità diverse Microsoft ha deciso di adottare un approccio globale, puntando su un hub centrale dedicato alle carriere. In questo modo non solo navigare sul sito Microsoft Careers è più piacevole, ma l'utilizzo dei canali LinkedIn, Facebook, Twitter e YouTube rende la ricerca del lavoro più coinvolgente, ispirando in modo più efficace i potenziali candidati. Ne è una conferma il fatto che negli ultimi anni l'azienda ha aumentato i nuovi assunti in modo considerevole e che tale dato è in continua crescita di pari passo con il miglioramento degli strumenti di reclutamento social. 

costruisci una candidate experience di valore  scarica gratis il whitepaper 


La pagina Microsoft Careers di LinkedIn è probabilmente la più efficiente fonte per candidati in cerca di lavoro. Qui l’azienda fornisce informazioni su opportunità occupazionali e link a video e siti, spiegando i vantaggi della vita in Microsoft, rinforzando il senso di appartenenza e dando l'opportunità di contattare direttamente i reclutatori. Su LinkedIn Microsoft si avvale sia di gruppi generici che specifici per trovare candidati interessanti a seconda dei singoli progetti. 

Analogamente, su Facebook i candidati possono trovare informazioni su opportunità, aggiornamenti sulle aziende, schede con risposte a domande frequenti e informazioni dettagliate sui processi di assunzione. Degna di particolare attenzione la presenza di una pagina Facebook tutta dedicata al mondo del lavoro femminile. 

Informazioni su società e posti di lavoro sono disponibili anche sull’account Twitter e il canale YouTube, dove gli utenti possono trovare video che offrono testimonianze reali e autentiche su come si lavora in azienda. Non meno importante è la forte presenza di blog dei dipendenti che forniscono consigli pratici a chi cerca lavoro.

L'impostazione di una strategia aziendale efficace come quella di Microsoft è davvero indispensabile per un recruiting che ottimizzi tempi e costi. Il suo successo è sostanzialmente dovuto alla collaborazione stretta dei gruppi di marketing con il personale dell'azienda, ma anche all’attenzione verso le esigenze che provengono dall'esterno. 
Attraverso il confronto, il dibattito, il brainstorming e la condivisione delle opinioni si è cercato di convogliare tutti gli sforzi nel capire come assumere i migliori talenti. 

La comunicazione attraverso i social media sembra essere la chiave di volta di questo processo: attraverso l'interazione dell'azienda con le comunità esterne si è ora in grado di coinvolgere i candidati in un modo più efficace, condividendo esperienze e valori del brand e incuriosendo gli utenti anche semplicemente tramite pubblicità e post su progetti ad hoc.

< torna alla pagina precedente