come migliorare l'employer branding su linkedIn e aumentare l'engagement

Anche se l'employer branding è importante molte aziende sono ancora titubanti nell'investire risorse in questo settore, il più delle volte per motivi meramente economici. Una delle possibili soluzioni è quella di ricorrere ad un canale semplice ed economico come LinkedIn che, con 450 milioni di membri, è un ottimo strumento di promozione diffusa, immediata e a costo zero. 

I modi principali in cui si può migliorare un employer brand su LinkedIn e creare engagement sono:

  • curare la pagina aziendale affinché sia in grado di attirare follower e probabili futuri candidati facendo sì che questa sia in linea con l'immagine dell'azienda e con la sua strategia di marketing. Una foto di copertina ad alta risoluzione, il logo chiaro e visibile, aggiornamenti costanti e nuovi contenuti renderanno la comunicazione immediata su piattaforme e dispositivi diversi, pubblicizzando il marchio ad un vasto numero di utenti.
  • aggiornare le attività della società evidenziando le capacità dei dipendenti, includendo video, link, foto e post giornalieri che aumenteranno considerevolmente la copertura dei follower. 
  • proporre ai dipendenti della propria azienda di condividere contenuti così da diventare a loro volta ambasciatori dell'employer brand. È stato riscontrato che il passaggio di informazioni tra persone che si conoscono viene considerata una fonte molto più affidabile dei canali ufficiali: a tale scopo sarebbe utile investire nella formazione di tutto l’organico sui social media per rendere il più semplice possibile l'uso delle piattaforme online, magari anche mediante il suggerimento di materiale adatto, opportunamente preparato per essere condiviso. 

  • Scopri l'Ebook gratuito  L'Employer Branding in 6 passi >>

  • creare interesse e coinvolgere nuovi follower attraverso la partecipazione attiva nei gruppi LinkedIn, scegliendo quelli più idonei alle possibili opportunità di reclutamento risorse.  Conversare, commentare, pubblicare post e condividere link potrebbe rivelarsi un ottimo modo per aggiungere valore e rappresentare al meglio il proprio marchio.

Il concetto base è che il recruitment non può più essere considerato un'attività di semplice marketing, ma deve puntare sul fatto che i contenuti devono poter essere resi disponibili nel luogo, al momento e alla persona giusta amplificando il più possibile i canali di comunicazione. I profili social di un lavoratore possono essere una vetrina per la propria azienda se solo lo si mette nella condizione di condividere contenuti di qualità. Un aggiornamento di stato, un articolo sul proprio sito web o su un blog o un breve post su Twitter sono tutti strumenti efficaci per incuriosire altri utenti ed invitarli a conoscere la propria realtà aziendale.

< torna alla pagina precedente