E’ Ferrero a vincere la quinta edizione del Randstad Award.

 

Il riconoscimento è stato assegnato alla multinazionale nata ad Alba il 19 marzo a Milano nella prestigiosa sede di Palazzo Mezzanotte da Randstad, sulla base dei risultati della più grande indagine globale sull'employer branding.

Lo studio, commissionato da Randstad Holding all'Istituto belga ICMA, ha misurato il livello di attrattività percepita delle aziende da parte dei possibili dipendenti che dichiarano di conoscerle, ovvero quanto e per quali fattori i brand sono capaci di attirare chi cerca lavoro o vuole cambiarlo. In Italia sono stati intervistati tra ottobre e dicembre dello scorso anno 8.900 potenziali dipendenti tra studenti, lavoratori occupati e disoccupati di età compresa tra 18 e 65 anni. A questi è stato chiesto quanto ritenessero interessanti come possibili datori di lavoro 150 aziende con oltre 1000 dipendenti, attive in 14 settori diversi.

I Randstad Globe

 

In occasione della cerimonia di premiazione sono stati assegnati anche i Randstad Globe, i riconoscimenti speciali alle aziende che si sono distinte per attrattività nei singoli fattori indagati nella ricerca.

Ferrero ha ottenuto altri 4 premi classificandosi al primo posto per “atmosfera di lavoro piacevole”, “sicurezza del posto di lavoro”, “work-life balance”, “solidità finanziaria”. Deutsche Bank ha vinto due Randstad Globe come azienda più attrattiva per livello di “stipendio & benefit competitivi” e per “opportunità di carriera”. Thales Alenia Space ha ritirato due riconoscimenti per il primo posto nel “contenuto di lavoro interessante” e nel
“buon livello formativo”. Coca Cola è stata premiata per “forte gruppo manageriale”. E IKEA è risultata l'azienda preferita per quanto riguarda le politiche di CSR in ambito ambientale e verso la società.

 

Per maggiori informazioni sul Randstad Award: randstad.com/randstad-award/