annunci di lavoro: attenti alle truffe!

12/07/2016 16:06:31

In un periodo di crisi economica sono sempre più frequenti i casi di annunci-truffa. Si tratta di false offerte di lavoro che ricorrono a precise strategie comunicative per presentare impieghi molto allettanti: pubblicate principalmente sul Web, fanno spesso cadere in trappola proprio i più giovani.

È il caso di un annuncio-truffa che circola in Rete in questi giorni, che ci teniamo a segnalare in quanto al suo interno sono utilizzati in maniera illegittima il nome e il marchio di Randstad. In tale annuncio si dichiara di ricercare personale per alcune posizioni di lavoro a Montecarlo e si richiede ai candidati di pagare una somma di denaro per essere assunti da una filiale Randstad in Germania.

Ci preme evidenziare che annunci di questo tipo costituiscono una potenziale truffa ai danni dei candidati: Randstad non richiede mai denaro ai candidati/lavoratori né per partecipare a selezioni né per le assunzioni. Vi invitiamo pertanto a diffidare sempre di annunci in cui si richieda il pagamento di somme di denaro in qualsiasi forma.

Se doveste imbattervi in offerte simili, vi invitiamo di segnalarcele immediatamente al fine di  permetterci  di intervenire in maniera tempestiva nel rispetto e nella tutela dei candidati.

Ecco una lista dei casi più frequenti e dei consigli da seguire per evitare di essere raggirati.  

Frodi più frequenti

  • Lavoro a domicilio. Si chiede di assemblare o confezionare prodotti dietro un lauto compenso, ma si pretende il pagamento delle spese d’invio del materiale da utilizzare - materiale che non arriva mai.
  • Vendite porta a porta. Per poter iniziare a lavorare si chiedono versamenti cui non segue alcun invio di prodotti da vendere né la stipula di alcun contratto di lavoro.
  • Corsi di formazione e borse di studio. L’ottenimento del posto di lavoro è subordinato all’iscrizione a corsi di formazione o al conseguimento di borse di studio che coprono solo una parte del costo del corso. Il resto è a carico del candidato e i titoli rilasciati non hanno alcun valore.

Altri tipi di frodi riguardano l’invito a realizzare book fotografici, la firma di contratti di associazione in partecipazione, falsi periodi di prova, l’invito a mettere a disposizione il proprio conto corrente per effettuare trasferimenti di denaro, la firma di documenti in cui si rinuncia ai propri diritti o future rivendicazioni. 

Consigli per non essere raggirati

  • Fate affidamento solo su annunci di lavoro pubblicati su fonti sicure: quotidiani nazionali o portali e siti Web noti.
  • Affidatevi possibilmente a società specializzate nella ricerca di lavoro.
  • Verificate che l’annuncio presenti la chiara indicazione dell’azienda selezionatrice: deve esserne indicata ragione sociale e partita IVA. Diffidate degli annunci di lavoro anonimi.
  • Contattate telefonicamente la sede legale della società a cui è riconducibile l’annuncio;
  • Affidatevi solo ad annunci che indicano chiaramente il tipo di lavoro offerto, i requisiti e le competenze richieste e, soprattutto, annunci che chiedono il vostro curriculum.  
  • Evitate annunci che chiedono contributi economici di qualunque tipo per avviare il rapporto di lavoro: pagamento di corsi di formazione o invio di materiali per avviare l’attività lavorativa.  

In generale, diffidate di chi ha fretta di concludere: un rapporto di lavoro s’instaura solo dopo un colloquio e la firma di un contratto!

categorie Fare Carriera