7 idee per prendersi cura di sé in ufficio (e come capire quando è arrivato il momento di attuarle)

11/07/2017 17:44:59

Per svolgere il proprio lavoro al pieno delle proprie potenzialità sono necessari impegno e costanza, tuttavia non sempre si è nelle condizioni mentali o psicofisiche più favorevoli per ottenere questo risultato. Talvolta, infatti, può capitare di focalizzarsi eccessivamente su alcuni aspetti mettendo in secondo piano se stessi e il proprio benessere. 

Alcuni campanelli d’allarme sono, ad esempio, il fatto di uscire ogni giorno esausti e “svuotati” dall’ufficio - segno che forse ci si sta sobbarcando una dose eccessiva di impegni e scadenze - oppure la tendenza a procrastinare per la paura di completare i propri compiti più importanti. 

Questi segnali indicano che è arrivato il momento di mettere in atto alcune strategie per prendersi cura di sé non solo nella vita privata, ma anche durante il tempo che si trascorre in ufficio. Ecco 7 idee per fare un po’ di self-care quotidiano sul posto di lavoro e combattere lo stress.

  • Circondatevi di persone positive: in un ambiente di lavoro si possono incontrare colleghi in grado di ispirarci e di spronarci a dare il meglio e altri che, invece, assorbono le nostre energie per il loro atteggiamento negativo o perché richiedono frequentemente la nostra attenzione nonostante non ce ne sia un bisogno effettivo. Il primo modo per prendersi cura di sé è quello di stabilire dei confini con quest’ultimo tipo di colleghi, preferendo le interazioni con le persone che riescono a donarci energia.

  • Arredate il vostro spazio di lavoro: potete rendere la vostra scrivania una piccola “isola” accogliente che rispecchi i vostri interessi e vi ricordi quali altre cose importanti ci sono al di fuori dell’ufficio. In questo modo, quando i livelli di stress inizieranno a salire, avrete qualche elemento che vi aiuterà a vedere le cose in prospettiva. Ad esempio, potete esporre foto di persone a voi care, oggetti personali legati a ricordi positivi o immagini che vi ispirano.

  • Ritagliatevi del tempo per riflettere: che sia in pausa pranzo o durante un break, prendetevi alcuni minuti per riflettere e pensare. Questo è molto utile soprattutto in occasioni in cui lo stress è aumentato o ci si trova a doversi confrontare con situazioni difficili che creano ansia.

  • Cambiate prospettiva: sentite che la pressione sta diventando eccessiva e che i ritmi sono troppo pesanti? Talvolta si può fare fatica a concedersi un po’ di indulgenza. Pensate però a quali consigli dareste ad una persona a voi cara se si trovasse nella vostra stessa situazione e imparate a seguirli.

  • Sfruttate le tecniche di respirazione: un buon modo per scaricare la tensione e per avere cura di sé è quello di ricorrere alla respirazione diaframmatica. Da seduti, portate la mano destra sull’addome e la sinistra sul petto, dopodiché iniziate ad inspirare ed espirare profondamente “con la pancia”. Fate in modo che il petto rimanga immobile mentre la vostra pancia si gonfia e sgonfia ad ogni respiro. Ripetete questa tecnica per alcuni minuti e la tensione diminuirà.

  • Datevi delle priorità: vi capita spesso che durante il giorno i colleghi vi presentino delle richieste che aumentano notevolmente la mole del vostro lavoro? Prima di entrare in ufficio fate mente locale e stabilite quali sono i tre obiettivi importanti che vorreste raggiungere entro la fine della giornata. Nel momento in cui vi arriverà una richiesta, prima di accettare considerate quanto influirà sulle vostre priorità.  

  • Concedetevi fiducia: un’altra buona tecnica per prendersi cura di sé sul posto di lavoro, infine, è quella di ricordarsi che si è delle persone capaci in grado di affrontare le difficoltà. Questo aiuterà a trovare nuova fiducia in se stessi.

Queste erano 7 semplici idee per prendersi cura di sé sul posto di lavoro: farne buon uso contribuirà a diminuire i livelli di stress e ricaricare le energie per lavorare in modo più efficiente.

categorie Fare Carriera