Rientro in ufficio post ferie: consigli per affrontarlo

Back to work: come affrontare al meglio il post ferie

Le ferie sono finite e, dopo giorni di divertimento, viaggi, spensieratezza e relax all’aria aperta, è ora di tornare alla dura realtà: il lavoro ti chiama, il tanto temuto giorno del rientro in ufficio è arrivato.
Senza esagerare, la ripresa dell’attività lavorativa post vacanze può rivelarsi un’esperienza davvero traumatica, per il corpo e per la mente. Dopo che finalmente ritmi più rilassati, momenti di svago più intensi e occasioni più frequenti di attività fisica hanno ristabilito il tuo equilibrio psico-fisico, il ritorno all’attività frenetica e agli impegni pressanti della giornata lavorativa può metterti a dura prova.

Tornare a star seduto otto ore in un ambiente chiuso e lontano dalla famiglia, affrontare il traffico e le ore di punta e fronteggiare l’arrivo dell’inverno e della sua routine: tutto questo ha il potere di rompere quel tanto faticosamente ritrovato equilibrio.
Ecco allora comparire di nuovo sintomi già noti: nervosismo, stanchezza, irritabilità e difficoltà a prender sonno.

Cosa fare per alleviarli e riuscire a vivere il rientro al lavoro con maggiore ottimismo? Seguire questi consigli, tanto per cominciare!

  • Non ridurre improvvisamente le ore di sonno, passando magari dalle 8-10 cui ti eri abituato durante le vacanze alle 6-7 del periodo pre ferie. Se trovi difficoltà ad addormentarti, prima di coricarti puoi concederti un bagno caldo o una tisana rilassante.
  • Non interrompere l’attività fisica che in qualche modo avrai fatto durante le vacanze. Anche se le tue non sono state ferie all’insegna del fitness, avrai sicuramente fatto più movimento rispetto al resto dell’anno, trascorso seduto alla scrivania! Fare sport abbassa il livello di stress e concilia il sonno: cerca di riservargli un po’ di tempo durante la settimana lavorativa.
  • Cura l’alimentazione e fai pranzi leggeri - una digestione difficile affatica e deconcentra! - possibilmente all’aria aperta per continuare a trarre beneficio dalla luce del sole di cui in vacanza avrai sicuramente goduto a pieno. Per essere più attivo ed energico, durante le pause lavorative puoi aiutarti mangiando frutta fresca o secca, in alternativa a snack meno salutari.
  • La ripresa della routine dovrebbe avvenire in maniera graduale: l’ideale sarebbe tornare dalle vacanze un paio di giorni prima della fine delle ferie per attenuare l’impatto con il cambiamento dei ritmi e l’aumento delle incombenze. Soprattutto per i primi giorni di rientro in ufficio, per riposare la mente concediti pause un po’ più frequenti di quanto non fai abitualmente e distogli più spesso gli occhi dal computer per non affaticare gli occhi. Cerca inoltre di uscire puntuale e non trattenerti troppo oltre l’orario di lavoro!
  • Se possibile, anche il lavoro in sé dovrebbe ricominciare in modo soft: appena arrivato in ufficio, non caricarti di mille progetti e non farti prendere dalla smania di voler concludere subito tutto ciò che si è accumulato e rimasto in sospeso durante la tua assenza! Sbriga compiti e attività con calma, una alla volta; stabilisci le priorità aiutandoti, ad esempio, suddividendo le email urgenti da quelle che possono aspettare; organizzati con l’aiuto di un daily planner. Insomma, rallenta i ritmi!
  • Finché ti è possibile e fin quando il tempo lo permette, concediti weekend di relax e divertimento con la famiglia, per non interrompere bruscamente la piacevole quotidianità cui vi eravate abituati durante il periodo delle vacanze. Questo ti darà anche nuova carica per affrontare al meglio la settimana successiva!
  • Se il solo pensiero di tornare alla vecchia routine ti fa soffocare, cambiala! Basta poco: fai un tragitto diverso per andare in ufficio oppure cambia il mezzo per arrivarci, svegliati mezz’ora prima per stare un po’ solo con te stesso, varia la disposizione degli oggetti sulla scrivania. Le novità di cui sei artefice esercitano un influsso benefico sull’umore!
  • La fine dell’estate e l’inizio del nuovo anno lavorativo sono i momenti migliori per fare progetti sul futuro: pensa a cosa desideri cambiare della tua vita, a cosa sei disposto a fare per migliorare e metti in pratica i tuoi buoni propositi. Avere obiettivi certi stimola ad andare avanti con positività ed ottimismo!