mamme che lavorano: i consigli per organizzarsi al meglio

Le mamme che lavorano hanno una marcia in più. Possono essere considerate delle “equilibriste”, perché riescono a districarsi al meglio tra casa e ufficio. Sono molto organizzate, e questa qualità è apprezzata tantissimo anche in azienda. Non è affatto facile conciliare vita lavorativa e vita privata, è per questo motivo che il loro valore deve essere riconosciuto, prima di tutto da loro stesse. Avere la giusta percezione di sé, infatti, aiuta tantissimo in ambito professionale: è quello che in gergo viene definito empowerment, ovvero un potenziamento di bisogni, aspirazioni e valori per dare il meglio. Il concetto di potenziamento è importante anche lato aziende: fornire ai propri dipendenti le basi per crescere, e accrescere il proprio valore, è funzionale alla loro stessa produttività. Attraverso workshop e corsi di formazione, ad esempio, è possibile aiutare le risorse esprimere con efficacia le aspirazioni e i valori. 


Ecco, dunque, quali sono tutti i pregi di una mamma che lavora e qualche piccolo consiglio per essere sempre al top. 

Mamme che lavorano: pregi

Le mamme che lavorano possono portare un grande valore aggiunto all’interno dell’azienda in cui operano perché possono contare su soft skills specifiche, che magari prima non pensavano di avere. Più consapevolezza sulle capacità genitoriali può aiutare anche le imprese stesse ad apprezzare maggiormente una mamma che lavora, perché questa saprà organizzare il lavoro sfruttando al meglio tempo e risorse a disposizione. Avere una famiglia vuol dire inoltre saper fare rete con gli altri ed essere in grado di costruire nuove relazioni professionali creando un solido network. A livello di problem solving infine, la genitorialità aiuta a sviluppare un ottimo livello di comunicazione e previsione delle criticità, caratteristiche che vanno a braccetto con la capacità di mediazione anche in situazioni difficili. Nella gestione del tempo e per stabilire le priorità, in pochi saranno in grado di battere una mamma che lavora. Avere una visione d’insieme aumenta il livello di proattività e aiuta a raggiungere tutti gli obiettivi prefissati ottimizzando il tempo a disposizione. 

Abbiamo visto tutti i pregi di una mamma lavoratrice, ma visto che siamo all’inizio dell’anno, ecco qualche buon proposito per riuscire a conciliare al meglio vita professionale e familiare, e raggiungere un livello di work-life balance perfetto. I consigli che possiamo dare alle mamme che lavorano sono:

  • Organizzate un menu settimanale: è meglio fare la spesa in un giorno stabilito pianificando nel dettaglio tutti i pasti della famiglia. In questo modo potrete risparmiare tempo e denaro, lasciando nel congelatore una pizza, del sugo avanzato o delle lasagne da tirare fuori in caso di emergenza.
  • Trascorrere del tempo di qualità con la famiglia, magari decidendo insieme di organizzare una sera a settimana per vedere un cartone animato tutti insieme o una serata di giochi da tavolo. La coppia è il perno su cui tutto poggia: almeno ogni due settimane è importante godersi un po’ di intimità lasciando i bambini dai nonni o chiedendo aiuto ad una baby-sitter e ricavarsi del tempo. Allo stesso modo sarà importante pensare a del tempo per sé stesse per andare in palestra, dall’estetista o leggere un buon libro in solitudine. 
  • I vestiti, la colazione, le merende possono essere preparate la sera, chiedendo aiuto a tutta la famiglia. In questo modo ogni cosa sarà al suo posto e il risveglio sarà più leggero e produttivo. Chiedere la partecipazione di tutti può infatti cambiare completamente le sorti di una giornata. Consigliamo quindi di iniziare a delegare qualcosa e insegnare ai bambini a fare ordine divertendosi. Il gioco di squadra aiuterà le mamme che lavorano a essere più serene e riuscire ad organizzarsi al meglio senza ulteriori pensieri per la testa.  

Con questi consigli siamo sicuri che anche la vita lavorativa ne gioverà, perché il tempo trascorso in ufficio non sarà un momento di preoccupazione per gli impegni lasciati a metà a casa. Tutte le mamme che lavorano, infine, possono godere del Bonus Bebè 2019 - l’incentivo erogato dall’Inps - e del Bonus Mamma Domani, dedicato ai nati del 2019. Così la loro vita sarà più semplice.

< torna alla pagina precedente