come diventare agente di commercio: tutto quello che c’è da sapere

Il suo ruolo è quello di trovare nuovi clienti. E di incrementare in questo modo il fatturato dell’azienda per cui lavora. Questo in breve il profilo dell’agente di commercio, un'impresa che ha lo scopo di promuovere i prodotti in una determinata area geografica. Il suo pane quotidiano sono le relazioni con gli altri, e giorno dopo giorno ha il compito di instaurare con la clientela un rapporto di fiducia e duraturo nel tempo. Molto richiesto dall’attuale mercato del lavoro, quella dell’agente di commercio è una professione molto ambita, ma spesso incompresa: qual è la sua formazione? Quali sono i requisiti che deve avere? Esiste un albo? Scopriamo nel dettaglio come diventare un agente di commercio

Qual è il lavoro dell’agente di commercio 

L'agente di commercio è colui che viene incaricato da una o più imprese a promuovere la conclusione di contratti, sulla base di un incarico stabile e in una o più zone determinate, con Partita Iva, iscritto all’Enasarco (Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio) e al Registro delle Imprese/REA presso la CCIAA. L'agente può essere monomandatario o plurimandatario. Nel primo caso, sarà incaricato stabilmente per conto di una sola azienda, nel secondo, invece, per conto di più aziende. Il fine ultimo della sua attività consiste nel creare accordi commerciali tra l’azienda per la quale lavora e il cliente. Il suo operato è vincolato da un contratto di agenzia, senza nessun tipo di subordinazione. L’agente di commercio, infatti, è libero di organizzare il suo lavoro come vuole, a livello di orario e di attività. L’importante è che raggiunga gli obiettivi di business concordati nel tempo prestabilito.     

 

 

La formazione dell’agente di commercio

Per diventare un agente di commercio non esiste una scuola specifica. Tutti possono farlo, basta avere le caratteristiche giuste e un’attitudine personale alle relazioni interpersonali. Aver frequentato un istituto professionale a indirizzo commerciale può aiutare a creare le basi da cui partire per essere un buon venditore. E poi c’è la gavetta – tanta – da fare anche presso l’azienda per la quale si lavora. Solo quella, infatti, svelerà all’agente i segreti per svolgere al meglio il suo mestiere. 

I requisiti di idoneità (morali e professionali) previsti dalla legge per lo svolgimenti dell'attività di agente di commercio 

I requisiti di idoneità per svolgere l'attività di agente di commercio sono sia morali che professionali. Tra quelli morali, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione, troviamo:

  • non essere interdetto o inabilitato;
  • non essere stato condannato per delitti contro la pubblica amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l’economia pubblica, l’industria ed il commercio ovvero per delitto di omicidio volontario, furto, rapina, estorsione, truffa, appropriazione indebita, ricettazione;

  • non essere stato condannato per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni. 

Inoltre, per diventare un agente di commercio e iscriversi al Registro Imprese/REA, si deve possedere almeno uno dei seguenti requisiti professionali:

  • aver frequentato con successo un corso di abilitazione alla professione;
  • aver conseguito un titolo di studio abilitante con indirizzo commerciale;
  • aver lavorato per almeno due anni presso un’azienda nel campo del commercio come piazzista o dirigente o dipendente qualificato. 

Le competenze dell’agente di commercio 

Al di là dei titoli di studio e dei corsi, un agente di commercio ha la vendita nel sangue. La particolare propensione al dialogo, l’atteggiamento assertivo, la spinta del tutto naturale a convincere l’altro, sono le peculiarità di un buon venditore. Tutto questo può essere affinato e strutturato al meglio, attraverso la formazione e l’esperienza. Gli annunci di lavoro che cercano agenti di vendita, spesso, tendono a separare soft skills e hard skills. Nel primo caso, le abilità richieste sono: buone capacità relazionali e comunicative, standing curato, buone doti organizzative, disponibilità a viaggiare (è parte core della loro attività), perseveranza, abilità logico-numeriche, metodo e capacità di pianificazione. Nel secondo caso, invece, sono richieste conoscenze più tecniche se la vendita è tecnica ed esperienza pregressa nello stesso settore. 

Le provvigioni dell’agente di commercio

Essendo un'impresa titolare di Partiva Iva, l'agente di commercio non ha uno stipendio o una retribuzione annua lorda. Alcune aziende prevedono un rimborso spese più le provvigioni sul venduto; altre soltanto provvigioni. Possiamo dire che il guadagno di un venditore può variare da zero a infinito: se svolge il suo compito al meglio, infatti, le soddisfazioni economiche saranno davvero tante.  

Le tutele per gli agenti di commercio

Come tutte le categorie professionali, anche gli agenti di commercio possono aderire a un’associazione di categoria in grado di tutelare la loro figura. Tra queste troviamo la FNAARC (Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio). Con oltre 50.000 agenti di commercio iscritti, la FNAARC offre a tutti i professionisti del settore una serie di servizi, e li rappresenta presso le autorità politiche, economiche e amministrative. Inoltre, si occupa di realizzare gli accordi collettivi che sono alla base dei rapporti tra aziende e agenti. In breve, i servizi che offre sono:

  • tutela sindacale;
  • assistenza contrattuale e consulenza legale;
  • consulenza fiscale;
  • assistenza previdenziale Enasarco e Inps.

Nell’ambito di sviluppo della categoria, questa associazione organizza, infine, corsi di formazione e workshop al fine di migliorare le competenze professionali e per arricchire il proprio patrimonio personale. Per un Agente di Commercio l’aggiornamento continuo è quindi una scelta strategica che permette di affrontare e anticipare i continui cambiamenti dei mercati al meglio. 

 

 
< torna alla pagina precedente