il contesto.

  • In Italia, nel 2013, la popolazione Over 50 (50-74 anni) era di circa 17 milioni (28%) e costituiva, già all’epoca, una fetta importante della forza lavoro.
  • Negli ultimi 7 anni, l’incidenza degli over 50 è passata dal 25% al 30% della forza lavoro totale e le previsioni dei demografi stimano che questa popolazione crescerà fino al 2034 per raggiungere quota 23 milioni.
  • Sempre di più, l’invecchiamento della popolazione e il contestuale allungamento della vita rendono economicamente insostenibile il sistema di welfare.
  • A fronte di questi dati risulta evidente quale sia la sfida per le organizzazioni nel prossimo futuro: adottare una nuova visione e immaginare gli over 50 come un asset che può contribuire a creare valore in azienda.

In conclusione, le persone devono lavorare e restare più a lungo in azienda e, con l’età, avanza anche il rischio di obsolescenza professionale.

perché è utile?

il percorso proposto nasce dalla convinzione che alti livelli di consapevolezza siano indispensabili per il raggiungimento degli obiettivi di business di un’organizzazione.

Non si può puntare ad alcun traguardo se non si conosce a fondo il motore con cui si intende perseguirlo!

le parole chiave del percorso

le finalità.

Il progetto è finalizzato a favorire contestualmente il raggiungimento di due obiettivi: uno relativo alle persone, l’altro all’organizzazione.

  • Da un lato, la gestione proattiva e propositiva del cambiamento professionale negli over50 ed in coloro che ricoprono la medesima mansione da lungo tempo. 
  • Dall’altro, un proficuo matching tra i propri obiettivi di business e l’insieme di talenti, bisogni e motivazioni delle risorse in azienda.

Il percorso proposto vuole fornire tools e know how per affrontare il cambiamento, favorire l’adattamento a nuovi scenari di business mantenendo elevati nel tempo produttività, engagement ed employee satisfaction.

contattaci per saperne di più sulla pensione start

* Campi obbligatori

privacy*
acconsento altresì: opzionale
General